Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Cernobbio batte (anche) Cannes, MarediModa sceglie Villa Erba: edizione stellare dal 3 al 5 novembre

Riva di Cernobbio batte la Croisette di Cannes, almeno per quest’anno.

La 19^ fiera internazionale di tessuti e accessori per mare, intimo e sport MarediModa, ha infatti deciso di lasciare temporaneamente la storica sede al Palais des Festivals della località sulla Costa Azzurra e di trasferirsi a Villa Erba dove presenterà le nuove tendenze per il 2022 dal 3 al 5 novembre prossimi.

Quasi un tornare a casa per l’evento che vanta un’anima comasca (il consorzio che la organizza ha sede a Como e riunisce, tra le altre, le principali aziende tessili lariane) e che richiama ogni anno più di 100 espositori selezionati provenienti da tutta Europa e visitatori internazionali in rappresentanza dei brand di moda più importanti del settore. Ma dietro questa decisione c’è soprattutto il desiderio di offrire a espositori e visitatori un salone sicuro, pur non rinunciando a una location di grande bellezza.

“Siamo stati fiduciosi fino a pochi giorni fa di realizzare, se pur nella difficoltà generata dal Covid19, il nostro tradizionale incontro di Cannes al Palais des Festivals – spiega, il presidente del salone Claudio Taiana – le recenti disposizioni del Governo francese del 22 settembre, però, ci hanno fatto riflettere poiché rischiavano di cancellare il lavoro di un anno intero e ci hanno altresì convinti che non sussistevano più le condizioni per svolgere la fiera a Cannes in tutta sicurezza, anche alla luce dell’obbligo di quarantena per chi rientra in Italia dalla Francia”.

Da qui la scelta di Cernobbio: “In pochi giorni di grande ed intenso lavoro abbiamo individuato Villa Erba come destinazione alternativa della manifestazione – dice Taiana – MarediModa ha dato prova di estrema reattività e flessibilità a favore di clienti e espositori per progettare un salone sicuro sotto ogni aspetto. Rinunciamo per questa edizione allo straordinario Palais des Festivals, che in tutti questi anni ci ha accompagnati e in via straordinaria abbiamo scelto uno spazio altrettanto affascinante, che siamo sicuri sarà apprezzato da tutti i nostri ospiti”.
Ospite della manifestazione David Shah, direttore editoriale della casa editrice Metropolitan Publishing di Amsterdam e trend forecaster per le più note aziende del settore moda.

Confermato anche il concorso per giovani talenti The Link, con un’area speciale dedicata alle collezioni degli stilisti nascenti.

GALLERY-SFOGLIA

Un commento

  1. E perché lo facevano a Cannes?! Viva l’Italia, viva il made in Como… e facciamo venire i nomi illustri a conoscerlo qua insieme alle altre eccellenze locali! Invitiamo invitiamo invitiamo. Il Comasco deve tornare ad essere distretto dell’eccellenza, della moda e del mobilio, oltre a qualsiasi altra cosa vi si possa radicare e crescere! Altro che Cannes, ma seriamente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: