Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Erba (M5S): “Dal governo 78 milioni per l’elettrificazione della ferrovia Como-Lecco”

Svolta per la linea ferroviaria Como-Lecco: il Governo ha dato il via libera alla elettrificazione della linea ferroviaria Como-Lecco. Ad annunciarlo è il consigliere regionale comascho del Movimento Cinque Stelle, Raffaele Erba.

Nel piano di investimenti da 1,4 miliardi di euro stanziati dal gruppo delle Ferrovie dello Stato nell’arco temporale 2020-2024, sono stati ufficializzati gli interventi in programma nei prossimi anni: tra le linee interessate, c’è anche la Como-Lecco.
L’intervento lungo la tratta di 36,8 km consentirà di istituire nuovi servizi oggi ancora non esistenti e soprattutto di prolungare il tracciato dei treni provenienti alla Svizzera fino a Lecco. Non solo: l’elettrificazione permetterà di utilizzare anche i treni merci tra Chiasso e Lecco, treni merci che ora sono costretti d utilizzare il percorso Seregno-Carnate.

L’investimento complessivo per l’elettrificazione della Como-Lecco è pari a 78 milioni di euro: una rivoluzione positiva per la mobilità pubblica raggiunta grazie alla tenacia del MoVimento 5 Stelle che da tempo si sta battendo per migliorare il trasporto ferroviario e in particolare della linea Como-Lecco.

“All’inizio nessuno credeva che sarebbe stata elettrificata la linea Como-Lecco ma ora finalmente il nostro sogno è diventato realtà – dichiara Raffaele Erba – Questo risultato è stato raggiunto anche grazie al grande impegno del gruppo dei pendolari della Como-Lecco che ha sostenuto e creduto nell’opera in modo instancabile con una serie di appuntamenti di promozione del progetto. Non posso dimenticare l’impegno profuso dalle associazioni come Legambiente Cantù e Circolo Ambiente Ilaria Alpi, sempre attive con diversi incontri di sensibilizzazione sul tema”.

“Ci tengo a rivolgere un ringraziamento particolare all’ex Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli e al suo staff per aver sostenuto quest’opera attraverso la richiesta di sviluppare lo studio di fattibilità determinante per dare il via libera all’intervento – aggiunge Erba – Se dal Piano Marshall di Regione Lombardia arriveranno oltre 200 milioni di euro per potenziare le infrastrutture del territorio comasco, è giusto sottolineare che solo per l’elettrificazione della Como-Lecco arriveranno 78 milioni di euro da Roma per le nostre due province. L’intervento porterà significativi benefici non soltanto a comaschi e lecchesi ma a tutti i fruitori dei servizi ferroviari”.

“Questo è un importante segnale per dimostrare che una mobilità alternativa e sostenibile è possibile. Il prossimo obiettivo, ora, è completare l’elettrificazione della Como-Lecco entro l’inizio delle Olimpiadi Invernali del 2026”, conclude Raffaele Erba.

5 Commenti

  1. E se, con ragionamenti illogici e consensuali, l’Italia è così com’è, so che da anni abbiamo subito il lavaggio del cervello con la questione ecologica perseguendo la spesa pubblica e grazie a questo lo Stato si indebita sempre di più … C’è sempre una rosa valida neopolitica … Il punto è, quando si pianificherà la spesa e quando si raggiungerà il pareggio fiscale? … Capisco che si può indebitarsi momentaneamente nel breve e medio termine … ma a tempo indeterminato? . Se lo fai a casa o nella tua azienda, quanto durerà? Verrà il tempo in cui nessuno ti presterà di più. Per un’economia sana, niente di meglio di un piccolo Stato che spende la giusta cifra in base al proprio reddito …. Oggi Covid e l’economia in frantumi e noi espandiamo la spesa elettrificando un ramo alla ricerca dell’ecologia? E dici che ne trarrebbero vantaggio anche le aziende?

  2. Basta occuparsi della spesa pubblica … Lo stato deve occuparsi della creazione di posti di lavoro nel settore privato. … è una cosa semplice da capire essendo già entrati nel 21 ° secolo … tranne che lo stato in generale è governato da governi socialisti filo-comunisti, che secondo me è quello che c’è … il problema quando governano questi tipi di governi afferma è toglierli … visto che non vogliono andarsene … non è come la maggior parte dei politici a cui piace la poltrona … la amano e la adorano … sono ipocriti pseudo agnelli di Dio … hahahahaha … pigro e incapace di manica … comunque da Caligola ad oggi e vedendo come sta l’Italia, quasi tutti i governi hanno fatto acqua, che vendessero patrie o semplici usurai … la mafia è radicata nei geni degli italiani .. ecco perché esistono ancora …

    1. Cosa c’entra questo ………. con l’elettrificazione di una linea ferroviaria ?
      Non pensa che aver la possibilità di spostarsi in modo più efficente ed ecologico aiuti l’intera società e quindi anche i lavoratori e le aziende del settore privato ?

  3. Ottima notizia! Servirebbe poi anche riqualificare le varie stazioni della tratta, rendendole fruibili per interscambi ferro-gomma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: