Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Genietti di lago: Wicket, app con due vite. “Dalla lotta ai bagarini al food delivery”

Nel bel mezzo della pandemia, sono tante le aziende che si sono reinventate per necessità o solidarietà.

Tra queste WicketEvents, società fondata nel 2020 da un gruppo di giovani ragazzi comaschi: da biglietteria digitale anti-bagarino, la piattaforma e app si è poi trasformata in un servizio di marketplace virtuale.

“La prima idea è nata nel 2019 da un’esigenza personale – racconta Alberto Leanza, Ceo e co-founder insieme ad Alessandro Mirani, Mark Edward Ferrer, Davide Bonacina e Roberto Mancone – ovvero la difficoltà di trovare biglietti per concerti ed eventi sul mercato primario. Quindi abbiamo pensato a una soluzione di biglietteria che escludesse dal mercato le società di secondary ticketing”.

Poi, però, lo stop agli eventi causato dalla pandemia ha fatto emergere le prime difficoltà nel mercato. “Ci siamo costituiti a giugno e siamo riusciti a fare due eventi in presenza, Hostaria Verona e Milano Wine Week – spiega – poi però abbiamo iniziato la riconversione, passando dal biglietto digitale come accesso a un evento all’acquisto di un prodotto”.

Così, ecco le prime collaborazioni sul territorio con i locali: tra i più colpiti dalle restrizioni per la pandemia. “Abbiamo proposto il nostro sistema di ordinazione online tramite biglietti a tutte le società che avevano bisogno di vendere digitalmente ma non avevano piattaforme – così Alberto – a Como, come locali, dapprima hanno aderito il Birrivico e il Cortiletto, ora anche il Babi”.

Dato il momento ancora critico per il mondo degli eventi, i ragazzi di Wicket proseguono nella direzione intrapresa pochi mesi fa. “Se il sistema prendesse bene piede pensiamo di implementarlo su questo settore – osserva – a Verona abbiamo anche sviluppato un ticket unico per accedere a più ristoranti, per un evento, su richiesta specifica del cliente. In generale stiamo concentrando molto le nostre energie in quest’ambito, per aiutare anche chi preferisce restare al di fuori delle grandi piattaforme di delivery”.

Inoltre, Wicket punta a organizzare eventi in streaming per restare legati all’idea originaria. “Al momento non abbiamo ancora fatto un evento o concerto vero e proprio – aggiunge – ma la nostra piattaforma può essere anche usata per trasmettere eventi in diretta e quindi ci proveremo”.

Ma non solo: potrebbe, altresì, arrivare negli uffici. “Un’altra applicazione sarebbe la prenotazione dei posti negli uffici – conclude – immaginandoli come una platea, ognuno può prenotare la sua postazione o l’azienda può assegnare i posti ai propri dipendenti. Può diventare anche uno strumento utile per rintracciare in caso di contagi”.

L’ARTICOLO CHE HAI APPENA LETTO E’ USCITO SU COMOZERO SETTIMANALE: ECCO DOVE PUOI TROVARLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab