Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Ladri di biciclette a Camerlata, spaccano a calci il lucchetto e ci provano. Il passante li ferma: arrestati

E’ successo ieri mattina quando gli agenti della polizia di Stato hanno arrestato in flagranza due persone di passaporto cingalese per furto aggravato in concorso.

Tutto intorno alle 10 quando una pattuglia della Volante, passando in via Scalabrini, è stata fermata da un uomo che denunciava la presenza di due persone che camminavano di fretta verso piazza Camerlata.

L’uomo ha raccontato agli agenti di aver visto i due rubare una bici poco prima, dopo aver distrutto a calci il lucchetto che la teneva a un palo della segnaletica stradale. Non solo: d’istinto l’uomo ha detto ai due di fermarsi e di lasciare la dueruote.

Cosa che, miracolosamente, i ladri hanno fatto. Poi si sono messi in fuga.

La volante li ha fermati in fretta e portati in Questura. Dagli accertamenti è emerso che i due, 22 e 25 anni, regolari in Italia, non fossero nuovi a episodi del genere.

Uno dei due, spiegano dalla polizia “vantava a suo carico precedenti per reati contro il patrimonio, prevalentemente ai danni di supermercati comaschi e milanesi, oltre alle misure di prevenzione del Foglio di via obbligatorio e dell’avviso orale emessi dal Questore della provincia di Milano”.

Così “alla luce dell’evidenza dei fatti e della pericolosità sociale dei due soggetti”, il magistrato di turno in procura ne ha convalidato l’arresto e ha fissato il processo per il 23 febbraio. Quindi sono stati rilasciati. Per il 22 enne anche l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria.

Gli agenti stanno cercando il proprietario della bici, una mountain bike Alpina, modello Spider.

Il proprietario può scrivere a: urp.quest.co@pecps.poliziadistato.it

 

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo