Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Lana, sferruzzatrici, amore e don Roberto: a Albate (oggi e domani) le Coperte del Cuore per i senzatetto

Oggi, sabato 13 novembre (dalle 17 alle 19.45) e domani (dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 18) l’esposizione delle Coperte del Cuore in parrocchia ad Albate.

Le coperte sono frutto del progetto avviato inizialmente in Valtellina per ricordare e proseguire il cammino di Don Roberto Malgesini (brutalmente ucciso a Como oltre un anno fa) a favore dei più fragili che si è sviluppato anche in diverse comunità del comasco, compresa quella di Albate. Tutto grazie al coordinamento di Elide Greco (ex consigliera comunale) che, spiegano gli organizzatori, “ha creato ponti fra le varie partecipanti durante il lockdown raccogliendo e distribuendo la lana, donata da diversi donatori privati e non, alle sferruzzatrici che producevano i vari quadrotti che assemblati hanno dato vita a centinaia di coperte”.

E ancora: “Fili di lana, uniti, intrecciati insieme  che hanno creato nuovi legami, che hanno riempito le giornate di molte persone sole e isolate durante il periodo più buio della pandemia, sferruzzatrici giovani e anziane, esperte e principianti, sferruzzatrici con problemi di salute che hanno offerto il loro contributo per il bene comune, contribuendo  alla realizzazione di  coperte uniche e irripetibili, preziose come ogni essere umano, unica costante il cuore presente su ogni coperta, simbolo dell’amore per il prossimo”.

Un progetto benefico “nato per offrire un caldo abbraccio a coloro che sono più esposti alle intemperie che ha scaldato i cuori di tutti, di chi ha ricevuto e di chi ha donato, un progetto che è cresciuto a dismisura coinvolgendo ad oggi diverse comunità ed associazioni, anche fuori città, anche fuori Regione perché la solidarietà e il bene comune non conoscono confini”.

L’esposizione delle Coperte del Cuore “per chi una casa non ce l’ha, frutto del lavoro di tante mani, unite per costruire un caldo riparo per i numerosi senza fissa dimora della città” avverrà dunque  durante le messe Albate. Daranno esposte alcune coperte e alcune verranno donate alla Parrocchia per il Progetto Betlemme (qui i dettagli), che prevede l’accoglienza di alcune persone durante l’emergenza freddo. Presso la sala San Vincenzo sarà allestita una mostra delle coperte aperta al pubblico nei seguenti orari:

SABATO 13 NOVEMBRE dalle 17 alle 19.45
DOMENICA 14 dalle 9 alle 12  e dalle 17 alle 18 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo