RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità, Politica

“Natale a Como, quanto spende l’amministrazione? E quanto spendeva per i Balocchi?”. Interrogazione delle minoranze (senza la Lega) in Consiglio

Interrogazione firmata Svolta Civica, Pd, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia (praticamente tutte le minoranze a parte la Lega della consigliera-ministro Locatelli) ieri sera in consiglio Comunale a Como. Tema gli eventi di Natale e la ricaduta economica sulle casse dell’amministrazione. In sostanza viene chiesto “A quanto ammontava la spesa complessiva a carico dell’amministrazione comunale relativa alla manifestazione denominata Città dei Balocchi, relativamente all’ultima edizione, e a quanto ammonta invece la previsione di spesa della nuova manifestazione natalizia in via di organizzazione denominata “Natale a Como”. È richiesta, nell’indicazione della previsione di spesa, di specificare sia ogni singola voce già sostenuta (vedi le premesse) sia delle ulteriori spese in previsione”,

Spiegano nelle premesse i consiglieri:

  • l’Amministrazione Comunale ha deciso di modificare, rispetto agli anni precedenti, l’affidamento dei servizi a operatori privati per l’organizzazione della manifestazione natalizia in città, attraverso lo spacchettamento delle singole attività pubblicando una serie di bandi invece di un unico bando integrato;
  • Oltre ai bandi pubblicati, l’amministrazione ha assegnato incarichi diretti a due Società che hanno portato alla individuazione di soggetti privati a cui è stata commissionata la campagna di comunicazione relativa all’evento (nuovo logo, campagne web e social, advertising su mezzi trasporto pubblico locale) e la realizzazione di due siti web dedicati alla manifestazione;
  • le determine dirigenziali di assegnazione dei citati incarichi diretti appare priva di motivazioni o comunque non sono in essa riportate, ed in particolare la verifica di adeguate idoneità professionali interne alle Società e della congruità dei costi in rapporto ad adeguate indagini di mercato;
  • Considerato che: l’assegnazione di incarichi diretti non esime l’amministrazione dai doveri di trasparenza connessi all’obbligo di fornire le motivazioni delle scelte delle società individuate in relazione alla messa a disposizione di personale adeguato sia in rapporto alle necessarie capacità tecniche sia della loro idoneità professionale;
  • che negli atti di affidamento diretto deve essere altresì accertata la congruità della prestazione non attraverso una generica dichiarazione ma sulla base di specifiche indagini di mercato che devono essere esplicitate negli atti a garanzia della trasparenza degli stessi in termini di economicità che deve caratterizzare l’azione amministrativa;

E così chiedono:

  • A quanto ammontava la spesa complessiva a carico dell’amministrazione comunale relativa alla manifestazione denominata Città dei Balocchi, relativamente all’ultima edizione, e a quanto ammonta invece la previsione di spesa della nuova manifestazione natalizia in via di organizzazione denominata “Natale a Como”. È richiesta, nell’indicazione della previsione di spesa, di specificare sia ogni singola voce già sostenuta (vedi le premesse) sia delle ulteriori spese in previsione;
  • le motivazioni che hanno portato alla scelta di affidamento diretto delle prestazioni richiamate in premessa, se sono state effettuate le necessarie verifiche preliminari dei nominativi dotati di adeguata professionalità delle società stesse e se sono state effettuate indagini di mercato in ordine alla congruità delle prestazioni;

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo