Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Pasqua, 25 aprile e 1° maggio, rischio caos sulle strade. La prefettura: “Aumento dei controlli. Regina osservata speciale”

“Allo scopo di pianificare le attività necessarie a garantire una serena fruizione delle prossime festività pasquali e delle successive ricorrenze del 25 aprile e del 1° maggio, si è tenuta mercoledì scorso in Prefettura, una riunione tecnica di coordinamento dei Responsabili Provinciali delle Forze di Polizia, convocata e presieduta dal Prefetto Andrea Polichetti”, così fanno sapere dalla prefettura di Como.

Spiegano: “Nell’occasione, tenuto conto del significativo incremento dei flussi veicolari che già si registra e che verosimilmente continuerà a registrarsi su tutte le principali arterie provinciali, un’attenzione particolare è stata riservata alla vigilanza stradale, della quale è stato previsto un idoneo rafforzamento, con il concorso della Polizia Provinciale e delle Polizie Municipali, per una più diffusa e capillare presenza sul territorio, anche a fini di prevenzione e contrasto delle condotte di guida più pericolose”.

In particolare: “A tal fine, oltre a disporre un’adeguata sensibilizzazione dei servizi lungo la SS 340 “Regina” – le cui esigenze, in termini di vigilanza viabilistica, non si sono certamente esaurite con la riapertura della strada, a seguito del completamento degli interventi relativi alla realizzazione dello svincolo di Colonno, nell’ambito della “Variante della Tremezzina”, ma si protrarranno per molto tempo ancora, in considerazione della movimentazione di ingenti quantità di materiale di scavo da e per i luoghi di cantiere e della riattivazione degli ordinari flussi di traffico – il Prefetto ha diramato un’apposita direttiva volta a prevedere un’intensificazione dell’attività operativa di tutte le Forze di Polizia, della Polizia Provinciale e delle Polizie Municipali, chiamate a concorso nell’azione di vigilanza, prevenzione e repressione, ai sensi dell’art. 12 del codice della strada“.

Inoltre: “attesa l’opportunità anche di un coordinamento informativo che riguardi ogni situazione viabilistica che possa comportare problematiche per la pubblica incolumità e il pubblico soccorso, si è ritenuto che il locale Comando della Sezione Polstrada possa svolgere un ruolo nevralgico in tal senso, fungendo da punto di raccolta e smistamento delle informazioni agli interessati.
Di conseguenza, è stata richiamata l’attenzione di tutti gli enti istituzionali sull’esigenza di far convergere presso la Sala Operativa della Polizia Stradale ogni informazione di interesse relativa ad eventuali criticità viabilistiche che dovessero registrarsi sul territorio, proponendo possibilmente viabilità alternative. Da parte propria, la Sezione Polstrada provvederà a: segnalare alle altre componenti istituzionali la situazione esistente relativa alle condizioni generali del traffico e alla percorribilità delle strade; indicare la viabilità alternativa; rendere edotta l’utenza della situazione mediante messaggi diramati anche dal circuito ISORADIO e dalle varie emittenti radio locali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo