RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Senzatetto, dopo Crocifisso e San Francesco anche via Sirtori torna dormitorio all’aperto

Con l’arrivo dei primi freddi – benché in una stagione ancora decisamente benevola sul fronte delle temperature – non c’è soltanto il ritorno dei senzatetto sotto il portico dell’ex chiesa di San Francesco a Como. Situazioni dello stesso tipo, certamente non nuove in assoluto ma ormai tornate a essere pressoché croniche, si ripetono anche in altre zone del centro.

Questa mattina, per esempio, viene segnalata una numerosa presenza di senza dimora e migranti in via Sirtori. Il punto specifico è la scalinata sul retro del Mercato Coperto. Qui, attorno alle 7.45, stamane dormivano (o quasi) quattro persone (tre ben visibili, una quarta dietro la colonna al centro da cui sbucano alcuni cartoni).

Dunque, dopo gli interventi a fine estate nella zona della Basilica del Crocifisso – almeno parzialmente sgomberata – e quelli a San Francesco (a ieri, quattro della Polizia locale in 8 giorni), anche l’area di via Sirtori sta diventando un’area quasi stanziale per le notti all’aperto delle persone senza dimora. Una soluzione al problema verrà sicuramente dall’Emergenza Freddo e dall’apertura anche quest’anno dell’ex caserma di via Borgovico grazie all’accordo tra la Provincia (proprietaria dell’immobili), il Comune e la rete del volontariato. Ma da qui al via a pieno regime del servizio (per cui non è ancora stata ufficializzata una data) le notti sono ancora molte.

Locatelli (Lega), quel documento contro accoglienza e dormitorio: il Consiglio comunale boccia. E perde il cofirmatario

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo