Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Ambiente, Attualità

Terza linea forno Acsm, Gorla presidente della Commissione speciale. Cosa succede adesso

La Commissione speciale, voluta per valutare il progetto della terza linea del termovalorizzatore Acsm, ha nominato questo pomeriggio il suo presidente e ha avviato i lavori. A dirigere questa assemblea ad hoc sarà Mario Gorla di Fratelli d’Italia, vice presidente Fabio Aleotti del Movimento 5 Stelle.

Conclusi dunque gli ultimi adempimenti, dopo la nomina dei componenti (qui il dettaglio) e le relative polemiche (qui i fatti recenti), adesso si inizierà a lavorare seppur si stia già animatamente discutendo (qui il testo della mozione presentata da Rapinese). Sono previsti due incontri a settimana per arrivare quanto prima a esprimere sul progetto una valutazione, essendo questo lo scopo della commissione nata dopo una mozione (la cronistoria) votata all’unanimità dal Consiglio comunale. Intanto è già stato predisposto un documento dagli uffici subito inviato in Regione – responsabile unico del procedimento autorizzativo – per osservazioni al S.I.A (Studio di Impatto Ambientale) del progetto preliminare.

Domani (14 gennaio), inoltre, verranno inviate altre osservazioni contenute in documento presentato in comune a firma Fabio Aleotti (M5S) Vittorio Nessi (Svolta Civica) e Pierangela Torresani (Misto). La commissione dovrà produrre le proprie valutazioni e considerazioni entro i primi giorni di febbraio per passare poi in consiglio comunale per poi inviare il tutto in Regione entro metà febbraio. Si è inoltre deciso che verranno sentiti esperti universitari sulla gestione dei fanghi oltre ai rappresentanti di altri enti e società. Lunedì prossimo (17 gennaio) infine la seduta sarà dedicata all’ascolto dei partiti non in commissione tra i quali il Pd, lista Rapinese Svolta Civica.

Terza linea forno Acsm, durissimo Rapinese: “Commissione inutile. Ecco la mozione per dire no, cosa faranno i partiti?”

Terza linea del forno Acsm, Torresani: “A febbraio in piazza”. Rapinese: “Como non è la pattumiera della Lombardia”

 

Un commento

  1. Il Vice Presidente del CdA di ACSM/AGAM è una brava (specifichiamo perché c’è chi si inquieta) commercialista che è stata nominata, su suggerimento del suo omonimo Segretario provinciale di Fratelli d’Italia, dal Sindaco Landriscina. Il Presidente della Commissione comunale che si dovrà esprimere sulla terza linea dell’inceneritore, è il Consigliere Comunale Gorla di Fratelli d’Italia che è il partito che ha il maggior numero di membri della Commissione. Consoliamoci. Almeno gli abitanti di Albate, Camerlata, Senna Comasco e Casnate con Bernate avranno ben chiaro con chi prendersela quando la puzza della combustione dei fanghi degli impianti di depurazione, mi dicono alquanto fastidiosa, invaderà le loro case.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo