Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Turismo 2022, A Porlezza la ricetta Erculiani: “Cultura, sostenibilità e tecnologia”. E piscina comunale in arrivo

La primavera è alle porte e la stagione turistica si sta avvicinando sempre di più, ma i paesi di lago e valli, come Porlezza, si faranno trovare pronti? Per farci dare una risposta abbiamo intervistato il sindaco, Sergio Erculiani, del piccolo borgo che negli anni sta attraendo a sé sempre più turisti da tutto il mondo.

Manca veramente poco alla prossima stagione, come vi state preparando?
Innanzitutto ricordiamo che ci saranno le elezioni a breve, quindi sarà la successiva amministrazione a gestirla, comunque noi abbiamo preparato tutta una serie di iniziative. Abbiamo puntato molto sul turismo sostenibile, investendo parecchio in questo settore e valorizzando sia il lungo argine dei canali che molti sentieri , con alcuni interventi che saranno ultimati sicuramente in primavera. L’obiettivo è quello di renderli belli alla vista e fruibili al meglio da tutti. L’altro filone importante del nostro operato è quello che riguarda la valorizzazione del patrimonio culturale, sia materiale che immateriale. Abbiamo dotato le chiese del centro di totem digitali, che permettono di vedere e conoscere tutto delle strutture. Abbiamo realizzato inoltre tre filmati in realtà virtuale, con tanto di visori, che riproducono i contesti migliori di Porlezza, che verranno presto caricati su Youtube. Il progetto di punta però è quello dedicato a Giacomo della Porta, nato a Porlezza, che, secondo alcuni studi recenti, sarebbe il vero progettista della Cupola di San Pietro a Roma. Al riguardo abbiamo realizzato un filmato a 360 gradi e abbiamo installato in piazza della Chiesa una struttura temporanea, nella quale viene trasmesso. Già durante l’inverno, l’iniziativa ha avuto un grosso successo.

Invece la piscina comunale? A che punto è il cantiere?
Siamo in fase di completamento, in quel quartiere stiamo realizzando anche una scuola primaria. La struttura l’abbiamo modificata, per renderla gestibile in qualsiasi situazione, Covid compreso. Infatti la piscina prima poteva essere o tutta al chiuso o tutta all’aperto, ora invece è formata da alcuni parti all’esterno e altre all’interno. I lavori dovevano già essere finiti, ma a causa di problemi nel reperimento dei materiali ci sono stati dei ritardi. Siamo comunque in dirittura di arrivo e contiamo di completarla prima dell’estate. Poi bisogna affrontare la questione della gestione che al momento, a causa della pandemia, non è un problema semplice da risolvere.

Quali sono i punti di forza di Porlezza? Invece in cosa si potrebbe migliorare?
I nostri punti di forza sono un sicuramente un contesto paesaggistico unico e il nostro respiro internazionale, che in un questi anni si sta sviluppando sempre di più. Inoltre abbiamo non solo montagne attorno a noi, ma anche molta pianura, questo ci permette di costruire e sviluppare nuovi progetti. Puntiamo molto sul turismo sostenibile. Bisogna lavorare sulla cultura dell’accoglienza, per questo abbiamo costruito anni fa un istituto alberghiero. Infine dobbiamo valorizzare l’agricoltura, che può essere un’ulteriore risorsa, soprattutto se collegata con il turismo.

L’ARTICOLO CHE HAI APPENA LETTO E’ USCITO SU COMOZERO SETTIMANALE: ECCO DOVE PUOI TROVARLO

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo