Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

VIDEO Bellagio tra i pionieri del ‘Borgo Digitale’: 13 negozi conquistano eBay. “L’online non è il futuro ma il presente”

Il progetto Borghi Digitali, lanciato da Confcommercio ed eBay per aiutare le imprese locali ad aprirsi al mercato digitale, ha permesso a 13 attività di Bellagio di accedere a un corso di formazione ed essere ospitati all’interno di una vetrina del sito eBay.

Collaborazione Confcommercio-eBay: Bellagio scelta tra i “Borghi Digitali”, supervetrina e-commerce

Forte del successo della prima edizione che vedeva coinvolti tre borghi (Borgo San Lorenzo e Sansepolcro in Toscana, Norcia in Umbria), il progetto ha voluto infatti continuare la sua crescita anche nel 2021. Sei i borghi coinvolti nella nuova edizione tra i quali appunto Bellagio (qui la pagina dedicata), a fianco di altri caratteristici Borghi: Spilimbergo (Pn), Caorle (Ve), Assisi (Pg), Ruvo di Puglia (Ba) e San Giovanni in Fiore (Cs).

“Motivo di grande vanto per la Provincia di Como, poter annoverare Bellagio come unico Borgo della Lombardia selezionato per entrare a far parte di questo progetto” commenta Luca Leoni, assessore del Comune di Bellagio nonché titolare dell’Hotel Du Lac di Bellagio e consigliere dell’Associazione Albergatori della Provincia di Como.

VIDEO – BELLAGIO BORGO DIGITALE: LE TESTIMONIANZE

Per il Borgo di Bellagio hanno partecipato al progetto: Il Capriccio di Marchesi Barbara, Calzature Gaia Bellagio, PM Arte & Moda, Valentinarte Art Gallery, Enoteca Principessa, I Legni del Magico Pacio, Pelletteria Prevedoni, Bruschini Bellagio, SB abbigliamento accessori, Barindelli e Trezzi, Calzoleria Rolando Bellagio, Ristorante Salice Blu, Boutique Patrizia Bellagio.

“Abbiamo accolto con favore il desiderio dei commercianti di poter aprire nuovi canali in questo periodo di grandi restrizioni – spiega Graziano Monetti, direttore di Confcommercio Como – e quando abbiamo avuto notizia della volontà di riprendere il progetto anticipato dai tre borghi del centro Italia, abbiamo fortemente creduto nelle potenzialità di Bellagio, sia per numero di attività storiche artigianali presenti, sia per le attrattività turistiche che non possono rimanere sopite”.

Obiettivo del progetto è aiutare le attività offrendo uno strumento in più per raggiungere nuovi acquirenti, in un’ottica in cui entrambe le dimensioni, fisica e digitale, contribuiscono al successo del business. Grazie alla partnership tra Confcommercio ed eBay, a sua volta supportata dalla società Apco Wordwide, i negozianti possono raggiungere ora un bacino di utenti che su eBay conta oltre 6,6 milioni di acquirenti in Italia e 187 milioni nel mondo.

“Sia le attività che l’Amministrazione di Bellagio hanno fin da subito dimostrato disponibilità e spirito collaborativo a dimostrazione che unendo le forze si possono affrontare le situazioni difficili come quella che ha visto protagonisti tutti noi negli ultimi mesi”, sottolinea il presidente di Confcommercio Como Giovanni Ciceri.

Il prossimo 20 maggio alle ore 10.30 vi sarà anche una diretta online del Corriere della Sera dove interverrà Pierangelo Masciadri dell’Azienda PMArte e Moda durante la quale verrà comunicata ufficialmente la seconda edizione del Progetto Borghi Digitali, evento che sarà trasmesso in live streaming e visibile a tutti.

L’online vuole essere il motore che aiuta le imprese locali a rilanciare la dimensione fisica e a continuare a tenere vivi i propri territori. Secondo un’analisi dell’Ufficio Studi Confcommercio, tra il 2012 e il 2020 è proseguito il processo di desertificazione commerciale delle città italiane, con oltre 77mila attività di commercio al dettaglio e quasi 14mila imprese di commercio ambulante in meno (-14% circa), e la pandemia da Covid-19 ha contribuito ad acuire questa tendenza. Nel 2021, infatti, solo nei centri storici dei 110 capoluoghi di provincia e altre 10 città di medie dimensioni, il numero di imprese di commercio al dettaglio rischia di ridursi del 17,1%.

Attualmente, dunque, sono nove i borghi coinvolti sull’intero territorio nazionale e oltre 140 le imprese locali partecipanti. Alle attività aderenti all’iniziativa, eBay e Confcommercio hanno offerto un corso di formazione di 35 ore per ogni esercente tramite il quale ciascun partecipante è stato seguito nell’apertura di un canale online e ha appreso le strategie per cogliere tutte le opportunità dell’eCommerce. I negozi e le storie di questi territori sono ospitati in una vetrina dedicata su eBay, dove gli utenti possono scoprire la grande varietà di prodotti e di eccellenze locali che queste attività offrono.

“Siamo orgogliosi di continuare questo importante percorso intrapreso con Confcommercio per digitalizzare i borghi italiani. Quello che il progetto vuole promuovere è un approccio di integrazione vincente tra online e offline, una visione di lungo periodo grazie alla quale l’eCommerce diventa una risorsa in più per le attività commerciali per andare oltre i confini locali, e farsi conoscere in Italia e nel mondo – afferma Alice Acciarri, General Manager di eBay in Italia e Spagna – Le eccellenze che questi borghi custodiscono sono un patrimonio molto importante che va valorizzato. Per questo vogliamo promuovere un’idea di Borgo del futuro, dove tradizione e innovazione digitale concorrono al successo di questi territori”.

“Parlare di e-commerce ed evoluzione digitale delle attività del commercio – dichiara Giacomo Bramucci, referente di Confcommercio per il progetto Borghi Digitali – non è parlare di futuro, ma vivere consapevolmente il presente. ‘Borghi digitali’ è la risposta coerente, illuminata, costruttiva e pragmatica di Confcommercio ed eBay a questa positiva e necessaria fusione tra identità commerciale online e offline. In un contesto nel quale il consumatore, soprattutto dopo l’esperienza Covid, vive e ricerca l’omnicanalità con profonda naturalezza, imponendo così alle imprese un grande sforzo innovativo e organizzativo nel proprio percorso di innovazione digitale. La collaborazione con eBay, che si rinnova e si rilancia, ha come fine proprio quello di prendere per mano le nostre attività nei territori, esaltarne il patrimonio di servizi, ricercatezza del prodotto, professionalità, attenzione al cliente e al tempo stesso renderle capaci di affacciarsi ad una platea immensamente più ampia e attuale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo