Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

VideoTalk – Menaggio, il sindaco Spaggiari: “Un piano di tre anni per salvare il turismo a fine emergenza”

ComoZero VideoTalk.

Anche Menaggio è tra i paesi del Lago di Como che sono stati colpiti dal Coronavirus, con 8 casi accertati (di cui uno deceduto).

Ospite a ComoZero VideoTalk il primo cittadino di Menaggio, Michele Spaggiari. Il sindaco ha fatto il punto sull’emergenza nel territorio menaggino, parlando dello stato di salute delle persone risultate positive al Covid-19 in paese, dell’attività dell’ospedale Erba-Renaldi e delle misure prese dal Comune per agevolare economicamente i cittadini.

“Invito tutti a informarsi e non credere alle fake news, che creano solo allarmismo” così ha esordito il sindaco Spaggiari.

Poi un obbligato sguardo al futuro, quando l’emergenza finirà. Menaggio, fra le punte di diamante lariane, ha ampiamente incardinato la propria economia sul turismo. Settore, come quasi tutti, al momento fatalmente bloccato.

“Lo scorso anno avevamo deciso di costituire la Commissione Turismo Comunale, che ha iniziato a operare nei primi mesi del 2020 – spiega il primo cittadino di Menaggio – abbiamo trovato un modo per finanziare il progetto per 3 anni, stiamo già sviluppando strategie e accordi per cercare di uscire il meglio possibile da questa crisi”.

VideoTalk – Menaggio, il sindaco Spaggiari: "Un piano di tre anni per salvare il turismo a fine emergenza"

COMOZERO VIDEOTALKDal Comune di Menaggio, il sindaco Michele Spaggiari: "Un piano di tre anni per salvare il turismo a fine emergenza"La gestione del Covid19 in termini sanitari è naturalmente la priorità di tutti. Ma bisogna gettare le basi oggi per una rinascita economica domani.Con il primo cittadino il bilancio di questi giorni, gli interventi amministrativi sulle tasse, le regole, lo stato di salute del paese e un appello accorato: "Attenti alle fake news".L'intervista, di Tania Gandola.

Pubblicato da ComoZero su Venerdì 27 marzo 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: