Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cronaca

Spaccio nei boschi tra Cantù e Carimate: i Carabinieri arrestano pusher 28enne

Nel corso della serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Cantù hanno arrestato un cittadino marocchino di 28 anni, irregolare sul territorio nazionale. I reati contestatigli sono detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.
L’arresto è avvenuto in via dei Partigiani, all’interno del bosco, al limitare del confine tra i Comuni di Cantù e Carimate, dove diversi residenti avevano segnalato la possibile presenza di spacciatori.

I Carabinieri, insieme alla Polizia Locale, hanno inizialmente fermato e identificato chi si avvicinava all’area con l’intenzione di acquistare sostanze stupefacenti.
I militari, poi, si sono addentrati nel bosco, sorvegliando un’area segnalata come luogo di incontro tra spacciatori e acquirenti. Dopo aver fermato e identificato un compratore, i Carabinieri hanno arrestato il pusher marocchino che ha aggredito i militari con calci e spintoni.

Addosso allo straniero sono poi stati trovati 0,6 grammi di cocaina avvolti in plastica trasparente, a 1,1 grammi di eroina, oltre a tre telefoni cellulari e alcune banconote di piccolo taglio. Lo spacciatore è poi stato spostato al Bassone, in attesa di giudizio.

 

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab