Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cultura e Spettacolo

Un ventaglio di proposte/festival per l’ottava edizione del LongLake di Lugano

Giovedì 28 giugno alle 18:00, sarà il Family Festival ad inaugurare ufficialmente l’ottava edizione del LongLake Festival nel cuore di Lugano con la Parata “Circondati da Sospetti Circensi” della Compagnia Piccolo Nuovo Teatro, che si esibirà nel parco Ciani.

Uno spettacolo ironico e coinvolgente in cui i personaggi del circo saranno a bordo di una macchina scenica musicale rappresentante un cannone dal quale verranno “sparati” coriandoli colorati. La performance sarà ripetuta alle ore 21 sul Lungolago di Lugano. Il Family Festival propone in questi quattro giorni un ricchissimo programma per far trascorrere a tutti i bambini momenti di svago diversi: in programma 13 eventi tra proposte cinematografiche, spettacoli teatrali, laboratori e momenti di danza. Inoltre, la hall e il giardino del Palazzo dei Congressi ospiteranno un allegro villaggio per le famiglie aperto da mercoledì a venerdì dalle 16:30 alle 21:30, mentre sabato e domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:30 fino alle 21:30. Al villaggio sarà possibile trovare tanti giochi messi gratuitamente a disposizione dei bambini.

A dare il via al LongLake Festival saranno anche gli appuntamenti di Wor(l)ds, un festival pluridisciplinare che propone conferenze scientifiche, presentazioni di romanzi e spettacoli teatrali.
Un incontro con ospite a sorpresa aprirà il cartellone giovedì 28 giugno alle 18:30 al Park&Read di Parco Ciani. La stessa sera al Teatro Foce, alle 21:00, l’attrice Arianna Scommegna reinterpreta il libro “Magnificat” di Alda Merini. Il giorno dopo, alle 18:30 al Park&Read, Matteo Pericoli e Marco Maggi dialogheranno sul perché le storie “stanno in piedi”, una conferenza per scoprire le architetture nascoste dei testi letterari. Sabato 30 giugno, sempre alle 18:30 al Park&Read, Marco Jeitziner e Valentina Giuliani presenteranno il loro libro “Noi – racconti a due voci tra Italia e Canton Ticino”, aiutati dal cabarettista Carlo Giuffra. Alle 21 al Teatro Foce, Andrea Carabelli renderà omaggio al grande uomo di spettacolo Walter Chiari. Infine domenica 1° luglio altro doppio appuntamento: alle 18:30 si terrà la conferenza di Luigina Mortari, docente di epistemologia della ricerca pedagogica all’Università di Verona, con il titolo “La cura: dimensione essenziale della vita”. Chiude la serata alle 21:00, lo spettacolo “Giobbe. Storia di un uomo semplice”, una pièce di Joseph Roth con Roberto Anglisani.

Il Classica Festival si apre quest’anno all’insegna della collezione “Cello Love”. Venerdì 29 giugno, alle 20:30 al Teatro Foce si terrà il concerto “Suonaten pour le Viola de Basso par Monsieur J. S. Bach”, che vedrà protagonista Paolo Pandolfo nell’esecuzione delle sue trascrizioni per la viola da gamba delle sei suites per violoncello solo. Sabato 30 giugno alle 17, Villa Ciani accoglierà Maria Ronchini alla viola e Matteo Ronchini al violoncello in “Dialoghi timbrici”. Chiude il weekend la matinée al Boschetto Ciani “Views from a Dutch Train”, esecuzione musicale dell’Accordeon Duo Toeac formato dalle sorelle Pieternel e Renée Bekkers.

Non mancheranno nemmeno quest’anno le installazioni dell’Urban Art Festival. A partire dal 28 giugno e per tre mesi, lungo le palizzate del Parco Ciani su Viale Carlo Catteneo, sarà esposta la mostra fotografica promossa dall’Unesco e da Wikimedia “Journeys through our Fragile Heritage”, che valorizza la bellezza e la fragilità del nostro pianeta. L’installazione “Urban Knitting – Street Art” sarà invece esposta dal 28 giugno fino al 5 agosto nella piazza di Rivetta Tell. Seguendo la nuova tendenza della street art contemporanea, diversi oggetti urbani come panchine, bidoni dei rifiuti e alberi saranno ricoperti con tessuti lavorati a mano, abilmente confezionati dalle signore del Knit Café al Bistrot (Viganello) e dell’associazione Il Tragitto (Besso). Infine, sabato 30 giugno, il Tunnel pedonale di Besso si vestirà a festa popolandosi di palme, sedie sdraio, immagini in movimento, suoni, colori e sapori per ospitare una giornata all’insegna dell’incontro. Dalle 11:00 alle 16:00 in programma un mercato dello scambio e steet food multiculturale. Dalle 18:00 Temporary bar e dj Set con FORSE e DJ Onibas. Il progetto, realizzato in collaborazione con Studio it’s di Architettura e interni, si intitola 2191 (S)guardi per celebrare i sei anni (2191 giorni) del popolare intervento “tunnel dei giornali”.

Il ventaglio dei vari festival di LongLake si amplia, accogliendo questo fine settimana anche Ritmo Costante e Coop Open Air Cinema. Ritmo Costante, il festiva dedicato alla danza nelle sue più diverse espressioni artistiche, propone il weekend tematico Urban Mood, quattro giorni di proposte coreografiche, musicali e cinematografiche appartenenti alla cultura “street” con ospiti internazionali. L’appuntamento è da giovedì 28 giugno a domenica 1 luglio, a partire dalle ore 19 a Rivetta Tell. Il festival Coop Open Air Cinema invece, presenta ogni giorno uno dei film della stagione appena trascorsa nella cornice del Lido di Lugano. Si comincia con Frontaliers Disaster, seguito venerdì 29 giugno da Assassinio sull’Orient Express, sabato 30 giugno da Jurassic World: Il regno distrutto e infine domenica 1° luglio con Love, Simon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: