Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Politica

Ecco la lista Rapinese e il programma: “Palaghiaccio a Muggiò, parcheggio e pannelli solari in Ticosa, Ztl in Borgovico vecchia”

Alessandro Rapinese, candidato sindaco a Como, oggi ha presentato la lista dei in vista delle elezioni del 12 giugno. “Sono tutti bellissimi, è una lista di cui sono orgoglioso – ha esordito – il nostro è un programma che ha evitato i voli pindarici e che vuole rimettere in moto il Palazzo, valorizzare i dipendenti e le loro capacità. Bisogna raddrizzare la macchina comunale perché i dipendenti hanno voglia di lavorare ma sono male organizzati. Il Comune è un unicum che non può essere spaccato da schieramenti e partiti, stesso discorso per la giunta”. Tema caro a Rapinese la lontananza da coalizioni e partiti tradizionali: “Mai visto un sindaco a Como che fosse autonomo dai poteri romani. Se i big dei partiti vogliono decidere per questa città vengano qui e si facciano eleggere”.

Poi un ampio volo sul programma elettorale (qui completo). Dalla Ticosa dove riaprire il parcheggio e produrre energia con pannelli solari ai nidi dove “siamo nel Medioevo. Copieremo il modello della rossa Bologna dove la Cgil non si indigna quando si parla di esternalizzazioni”. Sul tema della pulizia cittadina: “Ritirerò il bando perché quello in vigore non ci piace, non è colpa dell’azienda (Aprica, Ndr) ma di come è stato costruito. Devono tornare gli addetti nelle strade, la città è una latrina e la pulizia meccanizzata chiaramente inefficace”.

E ancora, le segnalazioni dei cittadini. “E’ frustrante sentire persone che non riescono a parlare col Comune. Esternalizzeremo il servizio del centralino, una piccola cosa che però permetterà di tracciare quante persone ottengono risposta e quante no. Ancora una volta: è necessario razionalizzare il personale del Comune per tornare all’efficienza, in questo senso serve una totale digitalizzazione dell’amministrazione”.

Sul fronte sportivo Rapinese è netto: “Non è importante che la concessione del Sinigaglia duri 99 o 9.999 anni, l’importante è che sia scritta per bene, che sia chiara, la società di oggi ci piace, ma se dovesse cambiare? Io spero di no ma può succedere, in questo senso il contratto deve garantire la città. Per quanto riguarda le concessioni alle società sportive deve essere chiaro che comunque non possono essere brevi altrimenti si impedisce l’accesso al credito sportivo, basta anche in questo caso decidere regole chiare”.

Sul fronte Muggiò: “E’ chiusa da tre anni, prima di dare l’ok definitivo al costosissimo mega progetto di ristrutturazione nei primi 10 giorni dopo la vittoria verificheremo con esperti se sia possibile rimetterla in funzione con un adeguato e rapido investimento. Poi sarà gestita da Csu”. Sempre a Muggiò ipotizzata la realizzazione di un nuovo Palazzo del Ghiaccio ma non la chiusura di quello di Casate “perché la richiesta è altissima”.

Capitolo Ztl: “Non appena ci saranno i parcheggi, nuova Ztl in centro con vie le Juvara e Albertolli libere, skate park in piazza Roma che deve essere spazio vivo e gestito e senza dubbi la via Borgovico sarà parte della Ztl”. Rapinese terrà le deleghe a Patrimonio, Sport e Sicurezza. “Sul fronte Patrimonio dobbiamo rendere tutto trasparente: immobili, proprietà, certificazioni, stato di salute di ogni bene pubblico. Tutto sarà su un sito accessibile a chiunque. Per quanto riguarda la Sicurezza un sindaco da solo può fare poco ma tantissimo nei tavoli col prefetto, inoltre dovremo tornare al vigile di quartiere che abbia contezza di quanto avviene veramente nelle strade, nei negozi, nei quartieri e tra le persone”.

Ecco i nomi con curriculum e casellario giudiziario (tutto pubblicato sul sito ufficiale):

Candidato sindaco:

Rapinese Alessandro – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

Candidati Consigliere:

1. Anzaldo Fulvio – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

2. Avogadro Loredana – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

3. Bellezza Caterina – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

4. Bernasconi Davide – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

5. Cappelletti Michele – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

6. Casati Emilio – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

7. Casella Cecilia – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

8. Ceriello Paola – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

9. Ciabattoni Maurizio – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

10. Colombo Enrico – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

11. Di Pisa Valentina Rita Maria – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

12. Fontana Alberto – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

13. Galli Nadia – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

14. Gonzalez Tadeo Adriel – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

15. Grisoni Francesca – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

16. Introzzi Valentina – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

17. Lombardi Ivan-Matteo – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

18. Mantero Carlo – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

19. Niso Davide – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

20. Noseda Aldo – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

21. Pellegatta Arianna – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

22. Pizzagalli Davide – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

23. Quagliarini Francesca Romana – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

24. Roperto Nicoletta – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

25. Rossetti Gianfranco – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

26. Sacconi Alessandro – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

27. Tagliabue Gaia – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

28. Tagliabue Patrizia – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

29. Tocchetti Paola – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

30. Veronelli Camilla – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

31. Zanotta Silvia – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

32. Zerenga Paola – Curriculum Vitae – Certificato del Casellario Giudiziale

QUI IL PROGRAMMA ELETTORALE COMPLETO

TAG ARTICOLO:

10 Commenti

  1. Anche da lui nessuna proposta di modifica del folle regolamento di assegnazione con lotteria dei posteggi residenti architettato da Gerosa-Lucini (i non comaschi cui lo si racconta sgranano gli occhi e faticano a crederci).
    ZTL da rimuovere in Piazza Roma rimettendo i posteggi blu (utili e fonte di reddito notevole per il comune), ma, in ogni caso, certo non da implementare con uno ‘skate park’. Ma come? In TV si ridicolizza (anche se giustamente) il progetto Lucini-Gerosa di un campo da bocce (cosa che non conoscevo) e poi si propone lo skate park? In zona Duomo? Non credo sia scelta oculata e opportuna e non credo sia il metodo per concretizzare il progetto di rivitalizzare una piazza resa da 9 anni semi-morta e di eliminare, ma nemmeno di ridurre, lo spaccio. A ciò si aggiunga il rumore che esso produrrebbe per ore e ore (chiuso di notte: ma la notte quando inizierebbe)? Grazie, no.
    Stavo valutando di votarlo stavolta, non convincendomi gli altri candidati e timorosa dei soli giochi di partito che immobilizzano poi il comune nel ‘fare’, ma, fra i dubbi, ce n’è ora uno in più.

  2. Avanti Tutta Rapinese !!! Peggio di chi l’ha preceduta sicuramente non può fare. Girando per la città si percepisce che l’aria sta cambiando. Solo I suoi avversari non si sono ancora resi conto che questa città si è rotta I maroni delle lobbi e delle logiche di partito che la tengono prigioniera ormai da decenni. Se ne accorgeranno già il 13 di Giugno

  3. Ho trovato nel programma e nella lista di Rapinese un aspetto interessante, uno ridicolmente banale e un terzo interessantissimo. Il primo è il modello di gestione misto delle scuole d’infanzia che ha preso spunto da Bologna. Non è una cattiva soluzione e a Bologna dicono che stia funzionando. L’aspetto banale è il parcheggio a disposizione per i cittadini che devono conferire con l’Amministrazione: che senso ha proporre migliaia di posti auto per poi far rinunciare al Sindaco e alla Giunta quelli a loro assegnati? Mah… L’aspetto interessantissimo l’ho trovato nel CV di Rapinese. Alla voce mansioni attualmente svolte ha scritto “Leader Maximo e Pezza da piedi”. Non è tanto per i ruoli che si è attribuito quanto per la manifesta incapacità di scrivere qualsiasi sceneggiatura senza pretendere di impersonare la parte dell’eroe e dell’antieroe, del condottiero e della recluta, di Rocco Siffredi e di Moana Pozzi, del giusto e dello sbagliato, del bello, del brutto e del cattivo….. Non è colpa sua. È abituato a circondarsi di spettatori che si guarda bene da invitare sul palcoscenico. Se ne accorgeranno quelli che lo accompagneranno in questa avventura. Escluso l’Avvocato Anzaldo non si leggono i nomi di chi lo ha accompagnato nelle avventure precedenti. Ci sarà un motivo, o no?

  4. Lo avrei votato…dopo aver letto che per la ticosa il suo mega progetto è un parcheggio
    Con pannelli solari….non lo voto più!

  5. Posteggi e pannelli solari in Ticosa, praticamente l’ambizione che potrebbe avere giusto un comune di 30 abitanti come Morterone.
    Se non si sfrutta adeguatamente un’area di quelle dimensioni in convalle, Como rimane immobile come sempre.

    Bene che si sia finalmente convertito alla ZTL: su via Juvara, via Albertolli (magari rimuovendo l’imbarazzante edicola che blocca l’accesso alla via) e via Brgovico sfonda un portone.
    Magari un po’ di coraggio per includere anche Viale Geno, e le piazzette de Orchi e Croggi.

  6. Asilo Sant’Elia? Terza linea dell’inceneritore? Palazzetto di Muggio?
    Chiedo venia se inavvertitamente non ho trovato nulla nel programma

  7. Vabbè, dai, male che vada tutti a fare un aperitivo al bar di Via Diaz angolo Via Cinque Giornate.

  8. Leggendo il programma speravo fosse un fake…
    “Lesson number One” buahahah
    Poi parla di confronto coi cittadini quando Rapinese è il più grande bloccatore sui social di chi abbia mai osato criticarlo.
    Poi 2 punti inquietanti:
    Rapinews24 con la creazione di uno staff di propaganda e la ciliegina dello skate park recintato dove…in piazza Roma

    Un programma insensato scritto di suo pugno da Rapinese con un linguaggio imbarazzante e contenuti ancora peggio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo