Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Forza Italia: il comasco Gervasoni nella nuova segreteria regionale. E Salini boccia Renzi

Forza Italia prova a rilanciarsi in Lombardia e un comasco entra nel “motore” regionale del partito fondato da Silvio Berlusconi.

L’appuntamento è per domani a Milano, Palazzo delle Stelline, con l’evento “Ci siamo: ripartiamo dalla Lombardia per rilanciare l’Italia e l’Europa”. E l’eurodeputato e coordinatore regionale forzista, Massimiliano Salini, annuncia “un nuovo modello organizzativo in Lombardia, strategico per rilanciare Forza Italia in Italia e in Europa”.

Tra le iniziative per il 2020 anche un tour del partito che toccherà ogni provincia della Lombardia, partendo da Monza il 24 gennaio per concludersi l’8 maggio a Milano sullo sfondo della grande sfida elettorale per il capoluogo nel 2021.

Si alzeranno i veli anche su una nuova struttura organizzativa di Forza Italia in Lombardia che prevede un organo di coordinamento composto dalla Segreteria Regionale (Coordinatore, Vice Coordinatore) oltre a 24 membri con deleghe operative. Età media 35 anni, molti sindaci e amministratori di lungo corso e più di un terzo donne.

Ci sarà anche un comasco nella segreteria lombardia: il consigliere comunale e provinciale Davide Gervasoni.

L’innovazione del partito sarà anche digitale: piattaforma online per lo scambio di informazioni tra gli amministratori azzurri e giornale online.

Già alla vigilia, Salini fissa qualche paletto politico invalicabile: “Sono convinto che ci sia uno spazio moderato da presidiare a cui dobbiamo guardare e che non può essere affascinato da Italia Viva e Renzi che sono la causa di questo governo disastroso. La Lombardia è il motore economico del nostro Paese ed è una importante regione europea costellata di amministratori del nostro partito, esempio di buona prassi di governance del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: