RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Politica

“I banchieri con Pd e Minghetti strozzano famiglie e imprese”. Attacco choc del centrodestra all’evento di sabato

Fratelli d’Italia, ma questa volta con tutta la coalizione di centrodestra, torna all’attacco della candidata sindaco Barbara Minghetti e dei suoi incontri con le personalità del mondo della politica, dell’economia e della cultura di caratura nazionale. Era già accaduto una settimana fa e ora meloniani e alleati annunciano il bis, con un attacco dai toni veramente “hard”.

Guzzetti, Passera, De Santis, Ruffini e i sindaci: Minghetti schiera i big in due eventi

Domani, sabato 21 maggio, alle 10.30, è infatti previsto l’incontro allo Yacht Club dove, con Minghetti, saranno presenti Corrado Passera, fondatore e CEO Illimity, Giuseppe Guzzetti, già presidente Fondazione Cariplo, Marco Zalamena, Head od Hospitality EY Italia, Anita Longo, docente Marketing territoriale università IULM di Milano, Paolo De Santis, imprenditore e Mattia Palazzi, sindaco di Mantova.

Un’iniziativa che Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia – che alle elezioni sostengono il candidato sindaco Giordano Molteni – attaccano in questi termini.

“Noi vogliamo essere invece vicini alle reali problematiche della gente e dei nostri concittadini, quegli stessi problemi che il Pd al governo da 10 anni non riesce a risolvere. Noi continueremo a stare in mezzo alla gente al posto che andare a braccetto coi banchieri”.

E dunque, la coalizione di centrodestra, insieme al candidato sindaco Giordano Molteni, ha organizzato un flashmob domani 21 maggio alle 11 in zona Hangar – cioè esattamente a due passi dallo Yacht Club dove contemporaneamente si terrà l’incontro di Minghetti – “per difendere gli interessi di imprenditori ed artigiani”. Annunciata anche la presenza di alcuni commercianti che porteranno la loro testimonianza.

L’ira di Broggi: “Centrodestra contro le persone, attacchi beceri. Non sanno parlare di Como, eppure governano e hanno fallito”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 Commenti

  1. Attacco choc?

    In realtà nulla di nuovo, è lo stile classico di certi partiti che non sanno più a cosa appigliarsi.

  2. Nonostante abbiano avuto cinque anni per pensarci, non hanno ancora argomenti e programmi. Altrimenti non avrebbero bisogno di demonizzare in questo modo l’avversario. È evidente che Molteni si presenta con la stessa mancanza di idee e gli stessi nulla di fatto che ci ha regalato l’attuale Amministrazione di centrodestra.

  3. Ancora una volta, dopo il fatidico 10 giugno 1940, un secondo grido di guerra si udrà a Como il 12 giugno del 2022.
    Mani sui fianchi allora, mento altero e… ma non ricordate?

    “Scendiamo in campo contro le democrazie plutocratiche […], che, in ogni tempo, hanno ostacolato la marcia, e spesso insidiato l’esistenza medesima del popolo italiano”

    Firmato
    Moltennini 2022

    😂😂😂

  4. L’ultima sparata del “tra la gente” l’ho sentita stamattina in diretta su Radio 24, dove Matteo Salvini rivendicava al conduttore Simone Spetia il valore strategico della rottamazione delle cartelle esattoriali in risposta all’emergenza covid.
    Fessi noi che le tasse le paghiamo.

  5. Becero è un complimento! Le argomentazioni di questi personaggi si dimostrano sempre più “di spessore”….
    Pensate a quello che avete combinato negli ultimi 5 anni!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo