Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Locale comunale a Como Accoglie, l’ira leghista non turba Pettignano: “Venti metri quadri, per le coperte”

Sul suo capo (e in realtà su tutta la giunta) piovono le accuse furiose della Lega?

Locali comunali a Como Accoglie, furia Lega su Fratelli d’Italia: “La ritirino, aiutano clandestini e non italiani”

L’assessore al Patrimonio, Francesco Pettignano di Fratelli d’Italia, non fa una piega. E anzi, rispetto alla bufera scatenata dalla sua propoposta – approvata da tutti gli alleati eccetto i salviniani – di concedere un locale comunale in via Milano 248 all’associazione Como Accoglie, replica con invidiabile savoir faire.

“Ogni gruppo politico è liberissimo di esprimere il proprio punto di vista e non votare su un tema, ci mancherebbe – esordisce Pettignano – Ma ciò non toglie che l’assegnazione dello spazio a Como Accoglie sia ovviamente avvenuta nel pieno rispetto di norme, leggi e regolamenti a cui deve attenersi un’amministrazione pubblica e che negarlo senza che esistesse alcun giustificato motivo era naturalmente impossibile”.

“Tra l’altro – aggiunge l’assessore al Patrimonio – la procedura è stata semplice e lineare: quel localino era vuoto, l’associazione lo ha ritenuto idoneo, abbiamo fatto il sopralluogo, ed è stato concesso gratuitamente dietro trattativa privata per sei mesi uno spazio da usare semplicemente come magazzino”.

Sottolinea, Pettignano, che si parla di “un locale piccolissimo, saremo attorno ai 20 metri quadrati, utilizzato durante l’Emergenza Freddo per depositare le coperte che l’associazione offre ai senza dimora che ancora dormono all’aperto. Non voglio polemizzare con la Lega, ma di questo stiamo parlando, nulla di più”.

Locali comunali a Como Accoglie, l’Arci si scaglia contro il no leghista: “Vorrebbero leggi fasciste”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab