Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Molinari (FdI) videomissile a Forza Italia: “Non rispetta la dignità di città e istituzioni”

Fratelli d’Italia va al videoattacco dei ribelli di Forza Italia in consiglio comunale. Ci pensa il coordinatore provinciale del partito di Giorgia Meloni, Stefano Molinari, con un filmato in cui, oltre alla crisi politica e con l’alleato berlusconiano, tocca numerosi altri punti (promuovendo alla grande sia il progetto presentato da Nessi&Majocchi per rifare la piscina di Muggiò, sia il masterplan Ticosa presentato dall’assessore “di casa”, Marco Butti).

Particolare la forma: Molinari segnala alcune domande arrivate direttamente a lui o al partito. Dopo alcune considerazioni sui danni economici legati all’emergenza Coronavirus, con critiche ai provvedimenti del governo, Molinari affronta subito il caso Forza Italia.

Pubblicato da Fratelli d'Italia Como su Lunedì 2 marzo 2020

E risponde (per le rime).

“Mi chiedono – dice Molinari – Non state perdendo troppo tempo a litigare piuttosto che a fare le cose?”.

“Fratelli d’Italia non perde tempo, sta lavorando in modo serio e porta avanti progetti importanti per la città – dice il coordinatore provinciale, anticipando il missile al gruppo di Forza Italia in Comune – C’è chi litiga, c’è chi probabilmente non ha capito e non ha lo spirito di rispetto della città e delle istituzioni. Ma questo è il problema di qualcun altro, noi andiamo avanti con progetti e lavori peraltro condivisi con tutta la maggioranza all’inizio del nostro percorso”.

Salta il consiglio, giunta Landriscina sull’orlo della crisi. Forza Italia assente: “Non temiamo le elezioni”

Non casualmente – dopo un accenno alla qestione della piscina di Muggiò (“Il progetto presentato – da Nessi&Majocchi, ndr – è interessante”), arriva la difesa assoluta del masterplan Ticosa presentato dall’assessore all’Urbanistica, Marco Butti.

Ticosa, presentato il Masterplan con tutte le cifre: spese per 84 milioni, ricavi per 106

“Il progetto Ticosa cosa prevede concretamente, mi chiedono. E’ stato presentato dall’assessore di Fratelli d’Italia, Marco Butti, ed è interessante. Riporterebbe un’area abbandonata a essere il cuore pulsante della città. Convogliare lì tutti gli uffici comunali con un nuovo parcheggio di mille posti auto e lavorando sul trasporto pubblico farà della zona un’area di accesso facilitato. Inoltre l’interramento di via Grandi e il congiungimento con via Milano Alta darà nuova vita alla zona”.

Infine, un buffetto anche all’ex giunta Lucini sulla questione dell’illuminazione pubblica, come noto malconcia in vari punti della città e con la giunta che sta lavorando per il riscatto dei lampioni da Enel Sole.

Como, la “patata buia” passa da Enel Sole al Comune: 600mila euro per 8mila lampioni

“Fu una mia battaglia quando ero assessore – afferma Molinari – Stiamo pagando il nulla fatto dall’amministrazione di centrosinistra che come tutti voi sapete ha buttato all’aria e alle ortiche il mio lavoro e il percorso fatto. L’amministrazione Landriscina è dovuta ripartire da capo ma sono fiducioso che il problema dell’illuminazione vada verso la risoluzione”.

Un commento

  1. Ecco, concretamente il progetto della Ticosa cosa prevede ? ?

    ( di realistico c’è soltanto da fare un parcheggio nel verde ?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: