Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Turismo

Video – Emozione a Pigra, rinasce la funivia: domani (forse) le prime corse. Il sindaco Balabio: “Poi l’illuminazione per i viaggi di notte”

EDIT: nonostante le dichiarazioni di stamani, da ieri si rincorrono voci circa uno slittamento della riapertura, servirebbero infatti altri collaudi. L’avvio del servizio domani, dunque, non è affatto scontato.

Dopo una lunga, lunghissima attesa, domani sabato 24 luglio riaprirà la storica funivia che collega il Comune di Pigra con quello di Argegno. I lavori sono stati divisi in due tranches di interventi: la prima, conclusasi a febbraio, ha visto la manutenzione straordinaria, imposta dal Ministero, che ha interessato lo scorrimento delle funi portanti e il rifacimento delle teste fuse delle vetture; la seconda invece è consistita nella revisione speciale sulla sicurezza dell’impianto. La regione per entrambe le operazioni ha contribuito con un finanziamento di 157.610 euro.

Oggi, venerdì 23 luglio, giornata del collaudo finale, sono intervenuti alla stazione di Argegno il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi, il sindaco di Pigra Giovanni Balabio, il primo cittadino di Argegno Anna Dotti, il sindaco di Centro Valle Intelvi Mario Pozzi, il direttore dell’esercizio ingegner Vincenzo Barbera, e i vertici dell’agenzia per il trasporto pubblico locale (TPL) di Como e della società piemontese Scf Monte Rosa (che gestisce l’impianto).

“La funivia non è importante solo per il paese di Pigra – spiega Balabio– ma anche per tutto il lago e il territorio, l’idea è quella di creare anche un punto alternativo di accesso alla Valle Intelvi per stimolare il turismo. Il Comune ha imposto una copertura più ampia delle fasce orarie delle corse, infatti da giugno a fine agosto l’impianto rimarrà aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 21.00, e nei restanti mesi fino alle 17. Purtroppo non possiamo effettuare ulteriori corse perché, per legge, l’ultima deve essere non oltre il tramonto, a questo proposito per il futuro stiamo pensando un modo per inserire un impianto di illuminazione. Già 4 anni fa è iniziato il progetto con la costruzione della pergola con i parcheggi nel piazzale di Pigra, che sicuramente, quando sarà riempita di verde, sarà un ottimo biglietto da visita per il paese. Inoltre è stato importante la ristrutturazione della stazione di Argegno, con l’abbattimento delle barriere architettoniche e la costruzione del terrazzo e delle nuove scale per salire (munite di ascensore ancora in via di completamento). Tutto questo non sarebbe potuto accadere senza il sostegno di Regione Lombardia”.

Stazione di Pigra

A tal proposito è intervenuto Alessandro Fermi, Presidente del Consiglio regionale: “Ho seguito la vicenda della funivia con passione, c’è stato un buon dialogo tra le parti. Abbiamo deciso di anticipare gli interventi per la messa in sicurezza dell’impianto, dando continuità al servizio ed evitando così le continue interruzione, per cercare inoltre di favorire la grande esplosione del turismo che ha caratterizzato il lago negli ultimi anni”.

La collaborazione certamente non manca nemmeno dal Comune di Argegno: “Finalmente riapre un fiore all’occhiello del nostro territorio – dice Dotti – sosterrò il sindaco Balabio per il corretto funzionamento dell’impianto. Deve essere un simbolo di ripartenza”.

Stazione di Argegno

Infine conclude gli interventi il sindaco di Centro Valle Intelvi Mario Pozzi: “Oggi è una giornata molto importante non sono per Pigra ma per tutto il territorio, ora abbiamo di nuovo un accesso in più per i turisti. L’idea è quella di creare un progetto collettivo per il futuro, che magari coinvolga anche la costruzione di parcheggi ad Argegno”.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo