RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Assegni familiari dei frontalieri bloccati, la rabbia di Alfieri: “Inps carrozzone lento e sordo alle richieste”

Come abbiamo dato conto con il precedente articolo, si fa sempre più clamoroso il ritardi sul fronte degli assegni familiari dei frontalieri sebbene la Svizzera stia cercando di muoversi a dispetto delle lentezze Inps. Sul tema oggi prende posizione anche il senatore (ricandidato) Alessandro Alfieri del Pd. E lo fa denuncando la “incredibile lentezza dell’Inps, serve una rapida scossa”.

“In questi mesi mi sono adoperato in prima persona per risolvere e semplificare il passaggio di comunicazioni tra Italia e Svizzera relativo agli assegni familiari dei frontalieri – dichiara Alfieri – E’ stato un lavoro condotto su due fronti. Con la controparte elvetica, nella persona dell’ambasciatrice a Roma che ho più volte incontrato, c’è sempre stata la massima collaborazione e si è creato il clima necessario a superare gli ostacoli burocratici”.

I veri problemi riguardano proprio l’Italia, ribadisce Aldieri: “Con l’Inps purtroppo ogni passaggio è più difficile – conclude infatti il senatore Pd – La comunicazione oggi dell’Istituto delle assicurazioni sociali elevetiche dimostra come all’Inps serva una scossa, non può sempre muoversi come un carrozzone lento e sordo alle esigenze dei territori come il nostro”.

Assegni famigliari bloccati per i frontalieri, all’Inps tutto tace. E allora si muove la Svizzera

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo