Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Erba, il Comune lancia “Meglio a casa”: spesa e farmaci a domicilio. Numeri, negozi e modalità

Il sindaco di Erba, Veronica Airoldi, adegua i servizi dell’amministrazione cittadina all’emergenza Coronavirus. E quindi, i servizi sociali del Comune di Erba offrono i seguenti servizi gratuiti:
– consegna farmaci a domicilio
– consegna al domicilio della spesa essenziale (massimo 15 prodotti con l’esclusione di prodotti surgelati).

“Tali servizi – si legge nella nota informativa diffusa dal Comune – sono rivolti esclusivamentea soggetti erbesi anziani o a rischio per particolari patologie, che non hanno alcuna rete familiare e/o sociale che possa provvedere per loro conto alla spesa essenziale e farmaci”.

SERVIZIO FARMACI AL DOMICILIO

Si può chiedere l’attivazione del servizio telefonando al centralino dell’ufficio servizi sociali al numero 031.615540 esclusivamentedalle ore 10 alle ore 12 dal lunedì al venerdì.

La richiesta di attivazione del servizio sarà poi perfezionata compilando il modulo appositamente predisposto, completo di copia della tessera sanitaria.

Successivamente, la richiesta dei farmaci necessari avverrà contattando telefonicamente il centralino dell’ufficio servizi sociali al numero 031.615540 ed accordandosi con il personale incaricato per il ritiro del modulo di richiesta, debitamente compilato, che sarà ritirato unitamente alle ricette in busta chiusa ed alla somma di denaro necessaria.

La consegna al domicilio dei farmaci avverrà in giorno successivo al ritiro delle ricette.provvedere per loro conto alla spesa essenziale e farmaci”.

SERVIZIO SPESA AL DOMICILIO

Si può chiedere l’attivazione del servizio telefonando al centralino dell’ufficio servizi sociali al numero 031.615540 dalle ore 10 alle ore 12 dal lunedì al venerdì.

La richiesta di attivazione del servizio sarà poi perfezionata compilando il modulo appositamente predisposto.

Sulla base di un accordo con i commercianti, il servizio potrà essere svolto esclusivamente presso i seguenti centri:
– Bennet di Erba,
– Famila di Erba,
– Iperal di Erba.

Successivamente l’ordinativo della spesa, compilato sul modulo predisposto dall’ufficio, riportante l’elenco dei prodotti richiesti (che devono far riferimento ad una spesa essenziale con un massimo di 15 prodotti con l’esclusione di prodotti surgelati), sarà ritirato dall’incaricato del Comune unitamente alla somma da consegnare in contanti.

La consegna al domicilio avverrà in giorno successivo al ritiro dell’ordine.

GLI ALTRI NEGOZI E CENTRI COMMERCIALI CHE EFFETTUANO CONSEGNE

(Per le persone che preferiscono ordinare autonomamente la spesa indichiamo qui
di seguito i negozi che in materia autonoma sono organizzati per la consegna a
domicilio)

CORONAVIRUS TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Un commento

  1. Bene. L’altro passo da attuare a brevissimo termine è quello di avviare lo Smart Working per tutti i lavoratori degli Uffici Pubblici non aperti al pubblico e di adottare tutte le cautele e dovute accortezze per i lavoratori che lavorano in tali Uffici. Basta un contagio e significherebbe “quarantena” per tutti.
    Questo ovviamente vale anche per il Comune di Como.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: