Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

FOTO Como presa d’assalto per il 2 giugno, prove di zona bianca. Sono di oggi ma sembrano immagini di due anni fa

Non che fossero mancate domeniche di pienone nelle ultime settimane.

Ma coi vaccini a regime, gli allentamenti progressivi e i contagi covid in calo verticale, ecco oggi Como pareva davvero la città di due anni fa e quello degli scorsi weekend è stato chiaramente solo un test in vista dell’ormai imminente e auspicata zona bianca (plausibilmente dal 15 giugno).

Andando oltre il recente e pur interessante dibattito sul turismo (meglio: la qualità del turismo e la quantità di turisti) va detto che le immagini che abbiamo scattato oggi (sotto ampia gallery) mostrano una totale e piena voglia di ripartire.

Bar e ristoranti strapieni, così come le gelaterie. Centro e lungolago hanno visto letteralmente una fiumana di persone.

GALLERY-SFOGLIA

3 Commenti

  1. Felicissimo per i bar, ristoranti e tutte le altre attività legate al turismo: finalmente possono tornare a lavorare dopo mesi difficilissimi.

    Personalmente ed un po’ egoisticamente rimpiango però la Como meno affollata: non dovevo aspettare mezz’ora per prendermi un gelato, potevo passeggiare in riva al lago anche la domenica pomeriggio senza rischiare di pestare piedi a ogni passo, potevo girare in bici in centro senza problemi, …

    Vivere la mia città insomma. Oggi non era possibile.

  2. Cronaca di quella che voleva essere una tranquilla giornata di festa per me e mio figlio: siamo usciti per prendere un gelato, il mio bambino era con la sua bicicletta… ha rischiato seriamente di essere travolto dallo “folla” , coda interminabile alla gelateria… Ho ovviamente desistito, mi sono caricata la bici in spalla e mi sono chiusa in casa. Felice per i commercianti e per la ripresa turistica ma credo che per i prossimi week-end mi trasferirò nella seconda casa in una città maggiormente organizzata e più attrattiva per le famiglie.
    Non voglio sembrare polemica, ma tanti genitori comaschi hanno avuto il mio stesso destino. Sarà la ripresa, come mi auguro, ma credo che il “dibattito aperto” vada coltivato.

  3. Di cosa si lamenteranno adesso ristoratori e baristi ?
    PS anche i tavolini piazzati ovunque in mezzo alle strade dovrebbero sparire una volta per tutte.
    O stanno pensando all’usucapione …..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo