Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

“Giro del Lario in 8 ristoranti”: la cucina del lago per ripartire e aiutare il Fai. I nomi dei locali

“Una buona cucina per una buona causa”: così Lake Como Tourism ha lanciato oggi l’iniziativa “Il giro del Lario in 8 ristoranti”, che dal 10 agosto al 29 novembre 2020 coinvolgerà le realtà del territorio per promuovere l’enogastronomia locale a scopo benefico.

L’evento è, infatti, patrocinato da Fai Como e Lecco a cui verrà destinata parte dei proventi delle serate promosse negli 8 ristoranti, per la tutela dei beni del Fondo. L’ente turistico ha presentato oggi l’iniziativa, a Lariofiere.

“Con questa iniziativa siamo riusciti a coinvolgere tutto il lago – ha spiegato Ampellio Ramaioli, titolare di Lake Como Tourism – Ringraziamo il Fai per la collaborazione, sia la delegazione di Lecco sia quella di Como. Per noi, questo è molto importante anche perchè l’iniziativa ha un forte valore benefico. L’evento è stato reso possibile grazie ai protagonisti stessi, ovvero gli 8 ristoranti, e quindi a loro va un grosso ringraziamento. Stiamo lavorando da mesi all’evento e siamo soddisfatti perché in una situazione particolare siamo riusciti a crearlo e partire ad agosto”.

Carlotta Conti, responsabile commerciale di Lake Como Tourism, ha poi spiegato il valore di questa iniziativa che viene proposta per la prima volta sul territorio lariano.

“Noi di Lake Como Tourism, insieme ai ristoratori che hanno scelto di partecipare, crediamo molto nella valorizzazione del territorio e vogliamo dare un forte segnale di ripartenza – ha detto Carlotta Conti – Da qui l’idea di creare un evento che coinvolge le attività del territorio e farà partecipare la gente locale”.

Gli 8 ristoranti presenteranno un menù speciale, creato appositamente per questa iniziativa, per due settimane. Il primo a partire sarà la Locanda Capolago di Colico, poi la Cà De Matt di Gravedona, Salice Blu di Bellagio, Al Vetuu di Tremezzo, il Quatro Pass di Varenna, il Da Giovannino di Malgrate, il Sottovento di Lierna e infine la Terrazza Olmo di Como che aprirà proprio nei prossimi giorni.

Presente alla conferenza stampa di presentazione dell’evento anche Fabio Dadati, presidente di Lariofiere e titolare del Ristorante Da Giovannino. “Per noi è importante presentare queste iniziative sul territorio – ha commentato Dadati – l’enogastronomia è basilare e incide sempre di più sulle scelte dei turisti, per questo è importante promuovere eventi come Il giro del Lario in 8 ristoranti”.

Alcuni ristoratori partecipanti all’iniziativa hanno poi presentato il concept del proprio ristorante, anticipando il menù scelto per l’iniziativa. Dal pesce di lago ai prodotti a km 0, fino ai tartufi del Lago di Como e alla cucina creativa che reinterpreta la tradizione del Lario. Al centro la grande qualità della materia prima del territorio, dal pescato alla selvaggina per un menù autunnale.

Alessandra Sala, Fai di Lecco

Per la delegazione Fai di Lecco ha partecipato all’evento anche Alessandra Sala che ha spiegato: “il Fai punta molto a creare sinergie col territorio, quindi ringrazio per queste iniziative. Si tratta di un progetto molto interessante e stimolante, soprattutto dopo ciò che è successo negli ultimi mesi. Auspico che partecipino tante persone e facciano tornare la voglia di stare insieme e di convivialità”.

SFOGLIA LA GALLERY CON TUTTI GLI OSPITI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: