Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Stipendi in Svizzera, se volete proprio sapere quanto guadagnereste ecco il calcolatore “Salarium”

La Svizzera rappresenta una sorte di miraggio lavorativo per chi vive a ridosso del confine ma non solo. Gli stipendi medi previsti nei diversi settori, una volta superata la dogana, sono nettamene più alti rispetto agli stessi in terra italica. Fin qui nulla di nuovo, soprattutto per i tanti frontalieri comaschi che ormai da tempo hanno scoperto questa possibilità occupazionale. Per tutti gli altri, anche solo per sognare o magari per farsi male, esiste un vero e proprio calcolatore che consente di capire, in base alle proprie caratteristiche, quanto sarebbe lo stipendio previsto oltreconfine.

A voi l’ardua decisione se vedere le differenze tra quanto state percependo adesso e quanto vi verrebbe corrisposto a soli pochi chilometri di distanza. Si tratta della calcolatrice statistica dei salari “Salarium” che offre la possibilità di calcolare un salario mensile lordo (valore centrale o mediano) relativo ad un posto di lavoro specifico (regione, ramo economico, gruppo di professioni) e in base a caratteristiche individuali prescelte (età, formazione, anni di servizio). Questo strumento creato nel 2018 viene reso disponibile online dalla Segreteria di Stato della Confederazione svizzera ( qui la pagina istituzionale della Confederazione dove trovare il calcolatore)

I risultati, ventilati per sesso e nazionalità (svizzera o straniera secondo il permesso di soggiorno), non costituiscono delle raccomandazioni salariali. Derivano da un modello di calcolo e si basano sui salari effettivamente versati nel 2018. L’ultimo aggiornamento è stato eseguito nel dicembre del 2021. È possibile, tuttavia, che i risultati siano anticostituzionali riguardo al diritto delle pari opportunità e che infrangano il divieto di discriminazione nonché il diritto al trattamento nazionale come stabiliti nell’accordo sulla libera circolazione tra la Svizzera e l’UE, quindi hanno valore indicativo. Le stime salariali si basano sui dati di un campione di più di 1,1 milioni di persone salariate del settore privato.

Se volete togliervi la curiosità ecco come funziona:

1 – compilate le cinque indicazioni del profilo obbligatorie, vale a dire la regione, il ramo economico, il gruppo di professioni, la posizione professionale nell’impresa e la durata settimanale.

2 – compilate una o più indicazioni facoltative in base al grado di dettaglio del profilo che vi interessa. Attenzione: i campi che non vengono compilati assumono automaticamente i valori più frequenti rilevati dalla rilevazione svizzera della struttura dei salari (RSS) per il ramo economico prescelto (per esempio, il campo “formazione” se non altrimenti specificato assume il valore più frequente “apprendistato concluso”).

Frontalieri e telelavoro: fino al 30 giugno si può lavorare da casa anche a tempo pieno (senza problemi fiscali o previdenziali)

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo