Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Fratelli d’Italia e lo sfottò al forzista Biondi elettricista: “Quando hai finito torna dove ti hanno eletto”

Clamoroso sfottò del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia a Palazzo Cernezzi nei confronti del collega di Forza Italia Luca Biondi, oggi doppiamente protagonista: da un lato perché assente, con tutto il resto del gruppo azzurro salvo Anna Veronelli, per la quarta volta consecutiva ai lavori dell’assemblea cittadina come segno di protesta per i rapporti ormai pessimi col sindaco Mario Landriscina.

Como, quarta assenza di massa di Forza Italia in consiglio. Affondi di Lega e Rapinese

Su un altro versante, per la provocazione di cui sempre Biondi si è reso protagonista: una foto in cui l’esponente forzista è immortalato in tenuta e posa da elettricista-carpentiere, per protestare contro il fatto che “i cuocipasta acquistati per le mense scolastiche comunali risultano inutilizzati da oltre un anno, ancora intonsi, perché il Comune non ha adattato le prese di corrente”.

Dunque, ecco la provocazione del consigliere forzista: “Se il Comune non può o non è in grado di adattare una semplice presa elettrica non c’è problema. Lo faccio io”.

Mense, cuocipasta nuovi ma senza prese. Biondi: “Il Comune non fa nulla. Ghe pensi mi”

Ma ecco che chi di spirito dannunziano ferisce, di spirito dannunziano “perisce”.

Poco dopo la presa d’atto dell’ennesima diserzione di massa dai lavori del consiglio comunale del gruppo di Forza Italia, infatti, il gruppo (teoricamente alleato) di Fratelli d’Italia ha ironizzato con tanto di foto sul gesto di Biondi (assente dall’aula): “Ottimo lavoro Collega, quando vorrà anche tornare a svolgere il compito di Consigliere Comunale, ruolo per il quale è stato eletto, noi la aspettiamo qui”.

E la pasta all’alleato ribelle – condita a sarcasmo e veleno – è servita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: