Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Terza linea del termovalorizzatore, il Comune di Grandate boccia la mozione di Dario Lucca

Il Comune di Grandate boccia la mozione del consigliere Dario Lucca di “Uniamo Grandate” sulla terza linea del termovalorizzatore. Il documento chiedeva di “favorire alternative tecnologiche rispetto al progettato nuovo inceneritore per lo smaltimento dei fanghi di depurazione”. Il dibattito sul progetto di Acsm-Agam, ancora in fase primordiale, si era infatti allargato, nei giorni scorsi, da Como anche ai comuni limitrofi (qui i precedenti).

L’iniziativa del consigliere Lucca era sostenuta da diverse sigle: FridaysForFuture Como, Civitas, Comitato Assemblee Popolari, Stefano Rognoni di Como Comune, Pierangela Torresani consigliera del Gruppo Misto a Como, Lorenzo Uccello, Uniamo Grandate e We For The Planet. E proprio prima del consiglio, alcuni rappresentanti di queste realtà hanno tenuto un presidio. Alla seduta di consiglio comunale hanno inoltre partecipato diversi cittadini interessati al problema.

Ma al momento della votazione, il risultato è stato chiaro: 10 voti contro, 1 a favore – quello di Dario Lucca – e 2 astenuti. “Purtroppo la mozione è stata condivisa a parole ma poi è stata bocciata”, dice amaramente Lucca. Solo pochi giorni fa intanto i sindaci di Grandate Alberto Peverelli e di Casnate con Bernate Anna Seregni avevano scritto una lettera preoccuapta sul tema a Regione Lombardia, Acsm-Agam e, tra i diversi destinatari anche al ministero dello Sviluppo economico (qui i dettagli).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo