Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Cantù, rivoluzione della sosta in arrivo: smart parking e app che segnala i posti liberi. Poi la videosorveglianza

Si è svolto ieri l’incontro tra l’Amministrazione Comunale, la partecipata Canturina Servizi Territoriali S.p.A. e Intercomp S.p.A., l’impresa aggiudicataria del progetto di Smart Parking e videosorveglianza dei parcheggi canturini, la cui realizzazione dovrebbe prendere il via ad inizio febbraio, per poi concludersi durante l’estate. Alla riunione preliminare, che ha visto la partecipazione di rappresentanti di tutte le parti coinvolte, sono state raccolte le principali istanze dell’Amministrazione, al fine di realizzare un progetto su misura per Cantù e il suo territorio.

“Sono soddisfatto di questo primo incontro operativo e dei dettagli che abbiamo definito insieme. I lavori dovrebbero iniziare a metà febbraio e procederanno per lotti, in modo da rendere disponibili già nel breve periodo le nuove tecnologie: così facendo, oltre a garantire un iniziale periodo di rodaggio, sarà possibile sopperire velocemente alle carenze degli attuali parcometri, che non ignoriamo”, spiega il vicesindaco e Assessore alle Attività Economiche, Giuseppe Molteni.

Su richiesta dell’Amministrazione, l’esecuzione dei lavori a lotti si svilupperà, a sua volta, gradualmente: in ogni settore in fase di realizzazione non dovrà mai mancare la possibilità di parcheggio, proprio per non penalizzare le attività economiche della zona. “Nei prossimi giorni Intercomp si interfaccerà direttamente con la nostra Polizia Locale, con gli Uffici Comunali e con i tecnici per studiare il cronoprogramma degli interventi, l’obiettivo è ridurre il più possibile gli eventuali disagi per i cittadini. Tuttavia, mi è già stata data conferma che, essendo i lavori concentrati negli stalli, la viabilità non subirà modifiche e non dovrebbero presentarsi criticità in questo senso”, continua Molteni.

Confermata, infine, la realizzazione di cinque pannelli a messaggio variabile, da collocarsi in aree strategiche del territorio comunale per la segnalazione di stalli liberi e comunicazioni da parte dell’Amministrazione. Il progetto di Smart Parking prevede, oltre alla sostituzione dei parcometri e all’introduzione della possibilità di pagare con carta di credito o smartphone, l’installazione di appositi sensori che, comunicando in tempo reale con un’App dedicata, scaricabile gratuitamente per sistemi Android e iOS, indicheranno agli automobilisti quali posti auto sono disponibili.

“Il Comune di Cantù ha iniziato, assistito dalla partecipata Canturina Servizi Territoriali, un percorso di smart mobility. Sono tantissimi i vantaggi che si potranno ottenere in questo modo, al di là della gestione della viabilità. La raccolta dati permetterà, infatti, una progettazione sempre più razionale degli investimenti pubblici e privati futuri, grazie ad una valutazione oggettiva di traffico e soste, quindi di flussi”, conclude il Vice Sindaco.

Di grande rilevanza i vantaggi nel medio termine: dalla riduzione esponenziale del traffico cosiddetto “parassita”, ovvero causato dalla ricerca di un parcheggio, ai benefici in termini ambientali e di inquinamento acustico, sino ai risvolti in tema di sicurezza stradale e minor consumo del suolo. Ogni singolo stallo, inoltre, sarà dotato di una tecnologia indipendente che consentirà di raccogliere dati nel rispetto della privacy degli utenti.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo