Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Dogana di Brogeda, novità per i frontalieri della sanità: due corsie dedicate per passare più velocemente. Sono le Green Lanes

Mentre la Svizzera ha fatto sapere di non riaprire i confini con l’Italia il 3 giugno:

E’ ufficiale la Svizzera non riaprirà le dogane con l’Italia il 3 giugno 

Ecco la novità.

L’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM), Ufficio di Como, e l’Amministrazione Federale delle Dogane svizzere (AFD), Ispettorato di Chiasso Strada, dopo le intese tra la Direzione Regionale per la Lombardia e la Direzione delle dogane della regione Sud, hanno deciso di dedicare, al valico di Brogeda Autostrada, due corsie speciali che consentiranno l’attraversamento più rapido possibile del confine al personale frontaliero impiegato nel settore sanitario e in organizzazioni di primo intervento.

Le due corsie (Green Lanes) saranno estese da mercoledì 27 maggio 2020, in ambedue le direttrici di traffico (S/N e N/S), saranno attivate durante gli orari di forte traffico e rese evidenti da apposita cartellonistica.

Permetteranno ai soggetti appartenenti alle citate categorie, in possesso di specifica autorizzazione vidimata dall’AFD, di non impegnare le ordinarie corsie di traffico turistico. L’impegno delle Green Lanes dovrà comunque avvenire in sicurezza, osservando l’eventuale segnale di arresto imposto dalle rispettive autorità doganali presenti al valico: in caso di controllo, sarà necessario esibire l’autorizzazione citata o, se eventualmente sprovvisti, compilare al primo passaggio del confine l’allegato modello di dichiarazione, predisposto dall’AFD (vd. allegato 1).

Tutte le info utili:

AGENZIA DELLE DOGANE SVIZZERA

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo