Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Politica

Elezioni, a San Bartolomeo sfida a due: la mistress Lady Demonique Vs la fisioterapista Eleonora Bari. I programmi

Prima il burrascoso passaggio comasco in veste di candidata in “Azione” di Carlo Calenda a sostegno di Barbara Minghetti, poi il successivo allontanamento dalla coalizione per la scoperta “improvvisa” della sua attività di mistress, infine la candidatura a sindaco, anche questa volta non priva di intoppi, a San Bartolomeo Val Cavargna (tutti gli approfondimenti). Protagonista di queste ultime, turbolente settimane sempre lei, Doha Zaghi, in arte Lady Demonique. Adesso però, messe da parte polemiche e battute,  arriva il suo programma da sindaco che prevede, ad esempio, di trasformare il paese in una comunità energetiche autonoma al 100% ma anche l’impegno a incentivare le attività extrascolastiche come teatro, pittura, esplorazione dei territori ed iniziative culturali e ambientaliste promosse dal Comune.

Ecco allora che domani 4 giugno al bar Pub Lui in via Fontana alle 19 a San Bartolomeo Val Cavargna, Doha Zaghi candidata sindaca per il Partito Gay – LGBT+ Solidale, Ambientalista, Liberale, presenterà la sua visione futura del paese. “Innovazione, progresso e solidarietà devono essere i nostri fari che ci accompagneranno per i prossimi 5 anni d’amministrazione, porteremo la nostra esperienza di cittadini delle grandi metropoli a San Bartolomeo Val Cavargna, partendo dall’utilizzo dei Fondi Europei del PNRR”, ha detto Doha Zaghi. Energia, sanità, turismo e innovazione sono i punti fondamentali del progetto. E in paese la candidatura è stata accolta con curiosità ma senza particolare scetticismo.

A sfidarla ci sarà Eleonora Bari, della lista civica “Insieme per San Bartolomeo Val Cavargna”, vicesindaco e assessore uscente, 35 anni, fisioterapista, residente in paese. Decisa e determinata nel puntare sulla salvaguardia del territorio, sul miglioramento dell’arredo urbano e sulla valorizzazione in chiave turistica. Questi ovviamente solo alcuni degli obiettivi prefissati da Eleonora Bari, oltre alla massima attenzione nel garantire sempre un alto livello di formazione e istruzione permettendo così ai più piccoli di imparare in un ambiente adatto e dotato di tutto il necessario. Adesso dunque parola alle urne per questo duello insolito.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo