Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Economia

Chiude la Coin di Como: restyling da 3,7 milioni, personale in cassa integrazione

Come annunciano dalla fine dello scorso anno i grandi cartelloni sulla facciata che omaggiano il traguardo di Città Creativa Unesco (iniziativa concordata con il Comune) ora la Coin di Como chiude, sebbene solo temporaneamente.

Chiuda la Coin di Como

A partire dalla prossima settimana, infatti, il centro commerciale più famoso del centro storico, tra piazza Duomo e via Boldoni, si prenderà circa cinque mesi di pausa per importanti lavori di restyling e riorganizzazione aziendale. La riapertura dovrebbe coincidere con l’inizio della prossima estate.

Lo stop alle attività comporterà anche la Cassa integrazione (pari a 24.04 Full Time Equivalent) per 30 dipendenti, provvedimento motivato con la “riorganizzazione aziendale” e già in corso dallo scorso primo gennaio (fino al 31 dicembre). Contestualmente Coin SpA si è impegnata a realizzare un programma d’investimenti in impianti fissi e strutture, che si tradurrà nel riallestimento dei locali, al duplice fine di incrementare la capacità di vendita e di adeguare i negozi ai volumi di clientela attesi.

Le risorse investite in questo senso dovrebbero ammontare a 3,7 milioni di euro per il negozio di Como, che riaprirà con un nuovo concept che punterà a offrire alla clientela prodotti innovativi e servizi sia di cura alla persona che di intrattenimento. L’appuntamento con la riapertura di Coin a Como, dunque, è per la prossima estate.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo