Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Palazzetto di Muggiò, parco, piscina e campo Coni: Fratelli d’Italia sfida Galli e Gervasoni. “Vogliamo un sopralluogo”

Politicamente sempre frizzanti, i Fratelli d’Italia non si accontentano delle spiegazioni date ieri sera in consiglio comunale dall’assessore allo Sport, Marco Galli, e dall’assessore alle Opere pubbliche, Pierangelo Gervasoni, sul futuro del nuovo palazzetto di Muggiò (affidato l’incarico per la progettazione, da approvare lo studio di fattibilità tecnica ed economica, da realizzare il progetto esecutivo a cui seguirà la gara) e della piscina olimpionica (chiusa da metà 2019 ma che invece, a ore, vedrà la “benedizione” della giunta al progetto pubblico-privato tramite leasing presentato da Nessi&Majocchi).

E dunque, il gruppo meloniano capitanato da Matteo Ferretti ha indirizzato oggi stesso al sindaco Mario Landriscina quattro sapidissime righe per chiedere di avere accesso in tempi rapidi e senza ostacoli all’intero e malandato compendio di Muggiò e non soltanto.

“Ho inviato a nome del gruppo di Fratelli d’Italia una richiesta formale indirizzata al Sindaco per richiedere di effettuare un sopralluogo presso l’intero comparto di Muggiò, che non è composto soltanto dalla piscina ma comprende il Palazzetto dello Sport, il Parco e il Campo Coni – spiega infatti Ferretti, al di là delle righe nero su bianco per il sindaco – Perché lo facciamo se siamo in giunta e in maggioranza? Perché per noi è fondamentale conoscere lo stato in cui versano le strutture comunali del comparto e dare risposte precise ai cittadini che ne chiedono lo stato di fatto”.

Il tutto non fa una grinza, non fosse che proprio nei giorni scorsi il tandem Gervasoni-Galli ha negato una identica richiesta di sopralluogo a palazzetto e parco giunta però non dalla politica ma da Etv..

C’è aria di sfida, a Palazzo Cernezzi, insomma.

richiesta FDI

2 Commenti

  1. Saranno forse frizzanti ma a volte sembrano un pochetto ipocriti. Sono in maggioranza ma è un continuo distinguo su tutto. Hanno fatto obiezioni, hanno chiesto spiegazioni, hanno chiesto ispezioni su tutti e tutto meno che sul forno crematorio, sulla situazione cimiteriale, sulla conservazione dei beni immobili del Comune su tutto ciò che ha a che fare sull’inamovibile Splendido Assessore al Patrimonio. E dire che bastava solo non confermarlo quando ai tempi Forza Italia era uscita dalla Giunta e senza troppe obiezioni e spiegazioni. 😊

  2. Ma perché si prevede di fare la piscina in leasing, pagando milioni di interessi, quando il comune ha un avanzi di oltre 80 milioni di euro? Il divieto di indebitamento inutile non esiste?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo