Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Fontana: “La Lombardia diventa zona gialla da domenica”. Come funziona, cosa cambia

“Da domenica la Lombardia sarà ufficialmente zona gialla”. A dirlo ufficialmente, il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana.

“Questa mattina il ministro Speranza mi ha informato che, come per le volte precedenti, venerdì firmerà l’ordinanza, sabato sarà pubblicata e domenica entrerà in vigore – ha aggiunto Fontana – Il trend dei numeri in Lombardia si conferma in diminuzione sia per quanto riguarda la circolazione del virus, sia per i ricoveri nei reparti ordinari che intensivi”.

“Un risultato raggiunto grazie ai comportamenti virtuosi di tutti i lombardi, che ancora una volta ringrazio – chiude il presidente – Esorto tutti a continuare su questa strada di responsabilità quotidiana che consente di tenere sotto controllo il virus”.

Nell’articolo qui sotto, come funziona la zona gialla e cosa cambierà.

Facciamo ordine: guida ai divieti di Natale e Capodanno, Zona Gialla, spostamenti, negozi, bar, ristoranti

3 Commenti

  1. Ha una fregola di aprire che è quasi commovente. La grande rivoluzione della zona gialla si traduce nella facoltà di riversarsi nelle botteghe fuori dai confini comunali. Chi abita fuori dal comune di Como può scendere a fare shopping in città. All’occorrenza ci si potrà anche fermare a pranzare ma niente cena al massimo la merenda fino alle 18. Non sembrerebbe che ci sia molto altro. Non si sa neppure se potranno arrivare i ticinesi. Alla fine, il Governatore si accontenta di poco. Far vedere ai commercianti e alle loro potentissime Associazioni di categoria che si è dato da fare. Poveri loro, non hanno capito che ormai In molti si stanno abituando a muoversi sugli scaffali virtuali delle imprese dell’e-commerce il cui volume d’affari, nel 2020, è aumentato a dismisura (alcuni hanno avuto incrementi del 700%). Con i margini di quest’anno le imprese che operano nell’e-commerce avranno liquidità per fare ulteriori investimenti che renderanno la gamma, i prezzi e il servizio sempre più competitivi. il problema non è il colore delle zone ma come potranno rimanere sul mercato i piccoli commercianti. Il day after per loro sarà quasi peggio dell’emergenza. Ma si sa, il Governatore non pensa agli affari ma solo ai voti di quei pochi che eviteranno la chiusura. Cosa può farci lui, è il divin mercato!

  2. Di sicuro non dobbiamo ringraziare ne te ne gallera… A proposito se ti svegliavi quando eravamo a 1000 contagi giornalieri e chiudevi subito tutto avremmo fatto molto prima e avremmo avuto un sacco di morti in meno ma ovviamente no perché sia mai che chiudiamo le attività commerciali, che poi tanto devono chiudere lo stesso e pure per un tempo più lungo… COMPLIMENTONI vediamo se alla prossima la capisci quando è il momento di chiudere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo