Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Obbligo vaccino over 50, controlli green pass: ecco le multe (salate) per chi non controlla o non mostra il certificato

Delle nuove disposizioni sul fronte obbligo vaccinale per gli over 50 abbiamo parlato ieri sera (qui). Ma nel dettaglio cosa succede sul fronte controlli e sanzioni?

OVER 50

La sanzione per i lavoratori (pubblici e privati) over 50 che non rispettano l’obbligo è di 100 euro. Devono vaccinarsi entro il primo di febbraio. non sono esclusi controlli campione sull’anagrafe vaccinale delegati ai medici di base.

LAVORATORI

Tutti i lavoratori dovranno avere il green pass base, vale a dire quello che viene rilasciato anche con tampone antigenico, validità 48 ore, o molecolare, validità 72 ore. Obbligo vaccinale, come noto, per il personale scolastico e universitario, forze dell’ordine, lavoratori dei servizi esterni delle Rsa. Come detto sopra poi obbligo per tutti, lavoratori pubblici e privati, gli over 50. Chi non rispetta la norma: dopo cinque giorni di assenza sospensione da mansioni e stipendio ma escluse azioni disciplinari. Chi viene trovato al lavoro senza green pass rischia una multa da 600 a 1.500 euro.

CHI CONTROLLA

Sia nel pubblico che nel privato devono esserci dei controllori nominati. Se non faranno rispettare le norme green pass rischiano multe tra 400 e 1.000 euro.

NEGOZI

I negozianti che non controllano la certificazione verde, così come i clienti che non la esibiscono, rischiano sanzioni tra 400 e 1.000 euro.

RISTORANTI E BAR

I clienti che non mostrano il green pass (base o rafforzato a seconda dei contesti) rischiano sanzioni tra 400 e 1.000 euro.. I gestori o gli esercenti dei locali pubblici che non chiedono la certificazione dopo tre sanzioni, elevate in tre giorni diversi, rischiano la chiusura del locale per dieci giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo