Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cultura e Spettacolo

Nasce Teatro Sociale Channel. Minghetti: “Noi come Netflix, nelle case dei comaschi con 30 produzioni”

Il Teatro Sociale, nel periodo difficilissimo che sta ancora vivendo il mondo dello spettacolo e della cultura, si reinventa con una bella novità.

Martedì 23 febbraio 2021, alle 18.30, sul sito www.teatrosocialecomo.it inizieranno infatti le trasmissioni di Teatro Sociale Channel, un portale creato e fortemente voluto dal Teatro Sociale di Como, in collaborazione con il Comune di Como e la Società del Palchettisti, in co-produzione con Olo Creative Farm, in media partnership con La Provincia e con innesti di Miniartextil (in occasione nel 2020, del trentesimo anniversario dalla fondazione), del Museo del Cavallo Giocattolo (in occasione nel 2020 del ventesimo anniversario dalla fondazione) e del Conservatorio Giuseppe Verdi di Como (in occasione nel 2021 del venticinquesimo anniversario dall’autonomia dal Conservatorio di Milano).

“Abbiamo grande interesse per questa iniziativa che abbiamo intenzione di sviluppare ulteriormente – ha commentato il sindaco di Como Mario Landriscina alla presentazione – si colloca in un momento strategico, in cui serve risorgere dalle ceneri di questa devastazione, è una resurrezione che ha una profondità culturale, una visione che io sostengo convintamente. Apprezzo quanti ci stanno lavorando da tempo perché è per un futuro comune. Abbiamo bisogno di idee e iniziative. A breve si faccia un passo ulteriore: prepariamoci a utilizzare le nostre migliori bellezze e saperi perché mai come adesso c’è bisogno di questo ampio respiro”.

“E’ un progetto a cui teniamo molto – ha spiegato Barbara Minghetti, responsabile dei progetti speciali del Teatro Sociale – in questo periodo di chiusura, ci prepariamo a riaprire a piccoli passi. Gli streaming realizzati in questo periodo sono andati a livello mondiale ma serve anche ritornare nella nostra città, per ricostruire la relazione vera. Inoltre è servito per ricreare il nostro team creativo”.

E aggiunge: “Abbiamo realizzato 30 produzioni con la voglia di creare formazione e divulgare con leggerezza. Vogliamo rientrare nelle case alla Netflix. Ci sarà una prima e poi le produzioni rimangono in catalogo. Faremo anche 4 produzioni via Zoom con i bambini con un’importante collaborazione di Pinacoteca e Miniartextil. Non è da meno la collaborazione del Conservatorio di Como. Fondamentale l’apporto di Olo Creative Farm perché crediamo che il teatro vada raccontato in modo speciale, non fermo. Per due mesi il Channel ci accompagnerà e poi speriamo di riaprire. Il teatro è la casa della cultura della città e vuole esserci, fortemente”.

VIDEO – TSC CHANNEL: IL TRAILER

Si tratta di un palinsesto di trasmissioni pensate per il territorio, a fruizione gratuita, previa iscrizione, in cui l’attore, divulgatore e conduttore Davide Marranchelli condurrà gli spettatori ‘di stanza in stanza’, di appuntamento in appuntamento, ora ad approfondire momenti di storia della musica di e con Carla Moreni, ora di storia della danza di e con Fabio Sartorelli, ora di storia dell’opera curati da Giorgio Martano, ora di sartoria con Ginevra Danielli e di trucco e parrucco teatrale con Chiara Radice; da conduttore, Davide Marranchelli introdurrà e dischiuderà curiosità e aneddoti raccontati in “MEMO. Piccoli appunti di…” della durata di circa 15 minuti l’uno, ricchi di curiosità e contraddistinti da un taglio divulgativo, così da poter risultare accattivanti anche per chi non sia già appassionato o chi frequenti il teatro senza essere un addetto ai lavori.

Gli approfondimenti dedicati al teatro di parola saranno a cura dello stesso Davide Marranchelli (con Paola Galli, Claudia Gaffuri e Simone Severgnini), che introdurrà anche gli spettacoli di prosa (La tregua di Natale, testo e regia di Giuseppe Di Bello, MAESTRO! Memorie di un guitto di e conStefano de Luca), i concerti da camera (In chiave di do…nna con Jamiang Santi e Giorgio Martano, e dal Conservatorio di Como Davide Crenna, Sophia Zanoletti), i recital lirici con la partecipazione dei giovani cantati, finalisti e vincitori di varie edizioni del Concorso AsLiCo per giovani cantanti lirici (Valerio Borgioni, Guido Dazzini, Paola Leoci, Omar Mancini, Michele Patti, Caterina Sala, Chiara Tirotta, Sarah Tisba).

Diversi anche gli appuntamenti dedicati all’infanzia e alle famiglie, questi in diretta, i sabati alle 15.00 (Il teatro raccontato a cura di Fata Morgana; La musica che smuove a cura di Anna Pedrazzini, presso i Musei Civici di Como, la Pinacoteca; Caccia al tesoro a teatro a cura di Letizia Torelli ed infine Giochiamo al Teatro con Maria Allevi) curati da Opera Education, che nel 2021 ricorda i 25 anni dalla sua nascita. Sulla piattaforma rimarrà invece Sipario Kids, una visita guidata virtuale, a dimensione di bambino, ispirata al libro di Sara Cerrato.

Ogni appuntamento andrà per la prima volta in onda ad un orario ben preciso, come prevede un vero cartellone teatrale.
Le messe in onda sono state così pianificate dal 23 febbraio al 13 aprile 2021.
Successivamente, il contenitore Teatro Sociale Channel rimarrà uno spazio concepito per il territorio e continuerà a proporre momenti di approfondimenti e produzioni del Teatro Sociale di Como / AsLiCo, backstage ed interviste.

La creatività di OLO Creative Farm ha voluto unire l’approccio cinematografico a quello teatrale, in un modo sperimentale, che non prevedesse un set cinematografico standard ma rendesse possibile una registrazione audio e panoramica, con i suoni d’ambiente, per far sì che gli spettatori si possano immergere, durante la visione, nell’hic et nunc del palcoscenico, della performance, identificandosi ora nell’operatore steadycam, ora negli artisti, secondo una prospettiva il più possibile immersiva.

Per accedere alla visione: www.teatrosocialecomo.it, cliccando sull’icona di TSC Channel (gli utenti potranno registrarsi gratuitamente per accedere alla piattaforma di Teatro Sociale Channel).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo