RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Politica

Esordio col botto del neodeputato comasco Paolo Emilio Russo: unico ammesso al vertice Meloni-Berlusconi

Esordio veramente col botto del neodeputato comasco di Forza Italia (ancorché eletto in Sicilia), Paolo Emilio Russo, nelle sue nuove vesti di parlamentare. Di professione giornalista, nato a Como e figlio dell’indimenticato Emilio Russo, figura storica della sinistra lariana, Paolo Emilio aveva già un ruolo importante nella comunicazione di vertice del partito berlusconiano, anche ben prima di essere eletto. Ma oggi pomeriggio, Russo ha avuto il privilegio di vivere in prima persona – pressoché unico – l’incontro politico più importante e riservato in vista della nascita nuovo governo Meloni.

Elezioni, riconteggi ultimati. Il giornalista comasco Paolo Emilio Russo eletto alla Camera: “Grazie a Berlusconi, uomo straordinario”

Dopo i pesantissimi dissapori politici tra Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni esplosi durante l’elezione di Ignazio La Russa come presidente del Senato (con i forzisti che non votarono in massa) e poi proseguiti con i famosi appunti in cui il Cavaliere bocciava sotto ogni aspetto la leader di Fratelli d’Italia, oggi alla sede nazionale del partito di destra i due leader si sono incontrati per un faccia a faccia dirimente e pacificatore. Pochissimi gli “ammessi” al vertice durato circa 70 minuti e nato con la missione di sbloccare il complicato mosaico del nuovo governo; anzi, praticamente nessuno dei big nazionali di entrambe le parti, eccetto gli stessi protagonisti. Soltanto un volto noto è stato immortalato dalle telecamere al momento dell’arrivo di Silvio Berlusconi alla sede romana di Fratelli d’Italia: proprio quello di Paolo Emilio Russo (nel cerchio rosso a sinistra, nel fotogramma del video dell’Agenzia Vista) che poi ha accompagnato i due leader (nel cerchio rosso a destra) nell’ufficio di Meloni, dove si è svolto il chiarimento soltanto a due. L’incontro è poi terminato con l’accordo tra i due partiti di andare assieme (e con Lega e Noi Moderati) alle prossime consultazioni con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Una presenza, quella del deputato di origine comasca, che ne certifica il ruolo di estrema rilevanza nelle gerarchie di Forza Italia e, a questo punto, negli equilibri politici nazionali. Qui sotto il video integrale dell’agenzia Vista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo