Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Natale, si cambia: niente casette in piazza Verdi e via Boldoni, pista ai giardini, albero in piazza Cavour

Niente casette in piazza Verdi e in via Boldoni (ma sì in via Corridoni e tra Tempio Voltiano e Monumento ai Caduti), quota minima del 30% destinata a produttori artigianali, pista del ghiaccio ai giardini a lago, certificazione di sostenibilità ambientale, albero di Natale in piazza Cavour.

E ancora: riduzione del 50% del canone di occupazione del suolo pubblico (totalmente gratuita nella zona giardini a lago), prospettiva biennale. Conferma per lo spettacolo piromusicale di Capodanno di almeno 15 minuti, così come dei laboratori per i bambini e allargamento a carico degli organizzatori delle illuminazioni (non necessariamente quelle scenografiche ormai celebri) anche a Via Milano, piazza Roma, via Garibaldi, viale Geno, giardini di piazza Vittoria, piazza De Gasperi.

Sono questi i punti con le principali novità del bando per gli eventi di Natale di quest’anno e dell’anno prossimo (2021-2022), contenuti nella delibera approvata dalla giunta di Palazzo Cernezzi. Naturalmente, a patto che le manifestazioni si possano tenere, in relazione all’emergenza sanitaria tuttora in corso.

Cambia piuttosto decisamente la mappa per le eventuali casette e per i Mercatini di Natale con anche somministrazione.

Le aree che possono essere destinate all’attività di commercio/somministrazione, sopra individuata, è stata suddivisa nei seguenti segmenti
1. Piazza Grimoldi
2. Piazza Roma;
3. Via Plinio (lato opposto ai portici)
4. Via Pretorio;
5. Via Corridoni;
6. Lungo Lago Mafalda di Savoia – Viale G. Puecher (dal Tempio Voltiano sino al Monumento ai Caduti)
7. Piazza Cavour

L’attività di somministrazione, però, sarà possibile esclusivamente nei segmenti 2, 3, 5 e 6 (dunque escluse piazza Grimoldi e piazza Cavour) e non potrà essere prevalente (in termini percentuali oltre 40%) rispetto l’attività di vendita generale di prodotti (possibile, come detto, in tutti e 7 le zone citate).

Non compare, nel testo, un numero massimo di casette ma qui probabilmente giocheranno un forte ruolo le eventuali misure di distanziamento ancora in essere e legate all’attuale emergenza sanitaria, oltre a quelle di norma per la sicurezza.

Lo sconto del 50% sul canone del suolo pubblico è motivato dalla giunta con l’obiettivo di “sostenere il rilancio delle imprese commerciali ed artigianali della città: rilancio che implica – evidentemente – il rilancio economico della città di Como di sostenere e promuovere il rilancio turistico della città di Como, gravemente colpita dal lock down del mese di marzo 2020 (tutt’ora in atto)”.

Sparisce, di contro, il contributo economico che l’amministrazione concedeva ai vincitori del bando da sempre.

Per quanto riguarda gli spettacoli con le luci, il Comune chiede per le seguenti piazze una vera e propria scenografia: Piazza Duomo, Piazza Verdi, Piazza del Popolo, Piazza San Fedele, Piazza Volta, Piazza Medaglie d’Oro.

Per queste altre vie e piazze vengono chiesti illuminazione e/o allestimenti non scenografici: Piazza Roma, Piazza Grimoldi, Piazza De Gasperi, Porta Torre (illuminata da entrambi i lati frontali), Via Lungo Lario – Trieste, Via Garibaldi, Via Milano, Via Plinio, Giardini Piazza Vittoria, Viale Geno (sino a Piazza De Gasperi).

Come detto, la zona ludica sarà soltanto quella dei giardini a lago. Qui è possibile un’installazione a tema con i giochi olimpici invernali Milano–Cortina 2026. La classica pista del ghiaccio, in sostanza, il prossimo inverno troverebbe spazio soltanto qui e non in piazza Cavour. Dove, invece, è prevista la collocazione dell’Albero di Natale, lo scorso anno in piazza Grimoldi.

Detto della certificazione ambientale Iso, appena sfumato il tema della mobilità. L’unico riferimento è il seguente: “La produzione di cartellonistica provvisoria ad hoc recante informazioni viabilistiche per pedoni ed automobilisti che saranno fornite e condivise con competenti Settori dell’Amministrazione comunale”.

Di seguito (con novità che riguardano anche l’uso delle ex circoscrizioni, premi in caso di illuminazioni di quartieri periferici e altri dettagli) alleghiamo il documento comunale in forma integrale. Per sfogliarlo, basta cliccare le freccette che compaiono a sinistra in basso.

bando

4 Commenti

  1. Sono perfettamente d’accordo, non sta scritto da nessuna parte che la “convalle” per le feste di natale debba per forza trasformarsi in un luna park ad uso esclusivo di qualcuno…

  2. Si poteva magari modulare lo sconto sul canone del suolo pubblico in modo da incentivare maggiormente alcune zone rispetto ad altre.

    Tipo in generale sconto del 40%, che sale al 60% per piazza Roma, in modo da tentarne un rilancio.

  3. Se già vi è stato un passivo per l’ ultima edizione chi glielo fa fare di partecipare ad un organizzatore ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: