Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Sciopero del trasporto a Como adesione dell’80%. Cgil: “Pronti a nuove proteste anche prolungate, serve nuovo contratto”

Adesione alta allo sciopero dei trasporti proclamato per oggi da Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti.  Nelle due grandi compagnie di trasporto pubblico del territorio, Asf e Navigazione Laghi, l’adesione è stata dell’80%.

“È un buon risultato – spiega il segretario provinciale della Filt Cgil Como Giovanni Riccardi – i lavoratori sono stanchi e sono pronti a intraprendere altre forme di protesta, compresi scioperi anche prolungati nel tempo. Si attende il rinnovo del contratto da tre anni: qui sul territorio, le aziende del settore hanno ricevuto sovvenzioni dal Governo per ben 2 miliardi di euro e sono in attivo, pensiamo solo all’utile netto di 4,5 milioni di euro di Asf. Inoltre, chiediamo sia ridotto di molto il divario economico e contrattuale fra le vecchie e le nuove generazioni di lavoratori, quest’ultime fortemente penalizzate, con un salario che non gli permette di reagire adeguatamente ai costi della vita, basti pensare con quante difficoltà Atm non riesce ad assumere personale”.

Trasporto pubblico, rabbia e sciopero dei lavoratori in piazza Cavour: “Contratti scaduti da 3 anni”

Conclude Riccardi: “Infine, servono investimenti a vantaggio dell’utenza, che permetta di viaggiare sempre più sicuri e che vengano messe in opera adeguate protezioni sugli autobus che ridicano il riachio aggressioni al personale del TPL che non si è mai fermato anche durante la piena pandemia. In più si richiede sempre più un rinnovo del parco mezzi con aggiunta di corse per la fascia pendolare e non solo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo