Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Vetrine rosa, Orticolario e Miniartextil fanno bello il Duc: promosso dalla Regione

Il Distretto Urbano del Commercio di Como ha superato la verifica di Regione Lombardia sul funzionamento e sull’efficacia di tutti i distretti del commercio lombardi, ed è stato riconfermato fino al 2022.

Nel 2018 sono stati erogati 96.000 euro di risorse comunali sperimentando una nuova modalità di partecipazione con le microimprese del DUC attraverso un bando multimisura.

Sono state coinvolte 94 attività e si sono aggregate 7 vie dello shopping che hanno organizzato 37 eventi, 5 installazioni di via e 5 campagne di marketing con una leva di investimento privato del 40% pari a 38.400 (il 10% in più della quota prevista a bando). L’esperienza è stata giudicata molto positivamente ed è stata riproposta con un incremento di risorse, chiesto dalla stessa Cabina di regia del Duc, fino a 150.000 euro per tutto il 2019.

Nel 2019, dieci sono stati i progetti di via che tra la prima finestra e la seconda temporale hanno animato le vie dello shopping: interessate le vie Giulini, Borgovico Natta, Garibaldi, piazza Mazzini, Giovio, e per la prima volta con una misura ad hoc via Bellinzona a Monte Olimpino.

Più di 200 vetrine complessivamente sono state coinvolte anche grazie alla misura “Orticolario” (con più di 70 adesioni) e alla misura in corso dedicata a MINIARTEXTIL, con altri 30 negozi che hanno aderito al percorso espositivo.

Sono state 17 le domande per ammodernare i negozi con esaurimento della dotazione finanziaria per questa misura, a cui si aggiungono le adesioni alle ultime finestre aperte e chiuse ad ottobre. Le ultime tre misure sono state pubblicate dal Comune di Como su proposta delle associazioni di categoria che siedono nella cabina di regia.

Sono 35 le domande presentate dai negozi nella misura per l’ammodernamento tecnologico e di arredi a loro dedicato, 30 i finanziamenti chiesti e ammessi, per un totale di 29.000 euro di contributi complessivi erogati. Sono state presentate e ammesse 8 domande degli operatori del mercato coperto per la misura a loro dedicata, al fine di rinnovare attrezzature e banconi di vendita, con 9.350 euro di finanziamenti.

Infine 20 le vie che hanno partecipato al bando riservato agli allestimenti e alle luminari natalizie, per un finanziamento totale di 3.825 euro, a cui si aggiungono le altre 4 vie che avevano previsto allestimenti e luminarie natalizie già nei progetti di animazione di via con la misura precedente. In tutto i negozi coinvolti direttamente negli allestimenti natalizi sono stati 385 e hanno permesso di beneficiarne a tutte le attività presenti lungo la via oggetto d’intervento.

Per la prima volta il nuovo sistema di adesione ha consentito totale libertà creativa alle vie e l’apertura del mercato dei fornitori senza lacuna indicazione da parte del Comune.

LE VIE DELLO SHOPPING E I GRANDI EVENTI
Il 2019 è stato l’anno di svolta per cercare nuove metodologie di collaborazione tra commercio e animazione turistica e culturale della città con tre grandi eventi realizzati in sinergia: il Giro d’Italia, Miniartextil e Orticolario. I primi risultati sono molto positivi vista la convinta partecipazione dei negozi.

• LA MOSTRA DIFFUSA SUL GIRO D’ITALIA – Su iniziativa della Fondazione Alessandro Volta e del distretto urbano del Commercio di Como , in occasione della tappa del Giro d’Italia, il 26 maggio scorso, è stata organizzata la doppia mostra del Museo del ciclismo del Ghisallo al Broletto e del fotografo Delmati sulla storia del Giro dal titolo “2 ruote in rosa”, con scatti selezionati e diffusi nelle vetrine di 70 negozi partecipanti nelle vie dello shopping. Le spese di promozione dell’iniziativa ammontano a 15.000 euro, sponsorizzate da Bennet.

• MINIARTEXTIL, “SHOPPING POP UP STREET” – Sulla scorta della positiva esperienza in occasione del Giro d’Italia, con l’organizzazione da parte del Duc della mostra diffusa lungo le vie dello shopping, la nuova abbinata grande evento-shopping cittadino si è concentrata sulla rassegna Miniartextil allestita nella ex chiesa di San Francesco e a San Pietro in Atrio. Al bando hanno partecipato 30 negozi sui 30 posti disponibili.

Nelle vetrine sul percorso che va da via Milano bassa a piazza Duomo sono stati esposti i box elaborati da Arte&Arte, autoilluminati e contenenti un minitessile, a completamento della mostra all’interno delle sedi espositive. I negozi aderenti all’iniziativa hanno distribuito al proprio interno un depliant con l’intero percorso della mostra, sia nelle due sedi che nelle attività commerciali. Ai clienti dei negozi partecipanti, al momento dell’acquisto di un prodotto, è stato timbrato il depliant che consentiva di avere uno sconto sul biglietto di ingresso. Le spese di promozione sono state a carico degli sponsor selezionati da Miniartexitl per un importo di oltre 10.000 euro.

• ORTICOLARIO – Le adesioni a questa nuova misura del bando erano riservate alle prime tre vie che avessero presentato un progetto di allestimento coerente con il tema di Orticolario 2019, “Fantasmagoria”, dedicato al viaggio, alle bacche e ai piccoli frutti.

Tre vie si sono presentate e hanno ottenuto un contributo a fondo perduto di 3.300 euro a compensazione fino al 70% delle spese. I negozi della via “verde” hanno esposto la locandina di Orticolario 2019 e distribuito il materiale informativo sulla manifestazione. Anche in questo caso, acquistando nei negozi aderenti si otteneva un codice sconto esclusivo sul biglietto di ingresso.

 

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: