Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cultura e Spettacolo

Tra Cernobbio e Moltrasio, Villa Pizzo svela la magia per la prima volta nella storia. E colleziona “sold out”

Villa Pizzo, meraviglia seicentesca incastonata tra Cernobbio e Moltrasio, domenica 16 maggio ha aperto per la prima volta le sue porte al pubblico (qui ci si può lustrare un po’ gli occhi).

Fino ad oggi, infatti, per goderne delle bellezze occorreva essere tra i fortunati partecipanti di qualche evento privato e i suoi panorami, i giardini, la collezione di rose e i suoi splendidi saloni, ma anche i tanti aneddoti e le curiosità che ne costellano la lunga storia, erano un privilegio di pochi. Domenica, invece, la prima Passeggiata di Primavera ha inaugurato un calendario di eventi e l’inizio di un nuovo modo di vivere la villa.

“Questa villa è nel cuore di tutta la nostra famiglia e vogliamo condividerne la bellezza – racconta il proprietario, Alessandro Lodigiani – per tanti anni è stato il luogo in cui trascorrere l’estate ma i nuovi stili di vita di oggi non permettono di poterne godere ancora allo stesso modo, ragione per la quale abbiamo iniziato a metterla a disposizione per matrimoni ed eventi”.

E ora questo gioiello visibile solo dal lago è pronto a svelare anche a un pubblico più vasto le sue bellezze botaniche ma anche curiosità come i terrazzamenti costruiti grazie alla manodopera dei comaschi che avevano trovato rifugio qui durante la peste del 1629 o come il primo monumento ad Alessandro Volta, amico dei proprietari e frequentatore della villa, o l’orologio donato da Giuseppina Raimondi all’avvocato che l’aveva difesa contro Giuseppe Garibaldi, colpevole di averla abbandonata poco dopo le nozze.

“Speriamo che questa villa, per la sua bellezza ma anche per il suo legame con il territorio, possa diventare luogo di richiamo per i turisti ma anche per i comaschi che non hanno mai avuto occasione di visitarla”, conclude Lodigiani.

“Il desiderio di aprire la villa al pubblico è nato già prima del Covid ma poi siamo stati costretti a fermarci – spiega Clara Cappelletti, Responsabile Eventi della villa – ora che è possibile riprendere la programmazione, abbiamo intenzione di proporre, compatibilmente con gli eventi privati, aperture programmate con appuntamenti particolari come passeggiate guidate nel parco e agli interni visite e attività pensate per i più piccoli per far conoscere la bellezza e la storia di questo luogo”.

Già sold out la giornata di oggi, 23 maggio, gli appuntamenti il 29 maggio e poi il 13, 20 e 27 giugno. Tutte le informazioni sul sito web di Villa Pizzo.

L’ARTICOLO CHE HAI APPENA LETTO E’ USCITO SU COMOZERO SETTIMANALE: ECCO DOVE PUOI TROVARLO

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo