Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

“Siamo tornati a scuola anche grazie a voi”. Dai bambini di Albate il grazie agli ospedali comaschi

I bambini della scuola dell’infanzia Sant’Antonino di Albate hanno inviato un ringraziamento speciale per i medici, gli infermieri e i collaboratori del Sant’Anna e degli altri ospedali dell’Asst Lariana: un grande cartellone con i disegni per esprimere vicinanza e sostegno.

“Tornare a scuola. Fare in modo che i bambini potessero in un contesto di salute e sicurezza, riappropriarsi della normalità, del loro diritto al gioco, della necessità di relazione e collaborazione tra pari – recitava il messaggio di accompagnamento – Questo il nostro obiettivo da insegnanti e se ciò è stato possibile, lo dobbiamo anche alla vostra professionalità, all’impegno e al coraggio che dimostrate affrontando ogni giorno le conseguenze della pandemia”.

“Per questo noi bambini, genitori ed insegnanti della scuola dell’infanzia Sant’Antonino di Albate vogliamo dirvi grazie – proseguiva il pensiero dei bambini dalla scuola dell’infanzia Sant’Antonino di Albate – Con questa attività intendiamo esprimere la nostra gratitudine al personale sanitario impegnato in questo difficile momento; abbiamo realizzato con i bambini cartelloni che esprimono vicinanza e sostegno, abbiamo chiesto alle famiglie di unirsi a questa proposta formulando pensieri di gratitudine ed abbiamo raccolto cioccolatini e caramelle per rendere più dolci le vostre giornate. Grazie e buon lavoro”.

A ringraziare, a nome di tutto il personale di Asst Lariana, è la dottoressa Raffaella Ferrari, direttore socio-sanitario di Asst Lariana: “Cari bambini, genitori e insegnanti. Le difficoltà e gli ostacoli di ogni giorno svaniscono davanti a un gesto che esprime gratitudine come il vostro. Penso di interpretare lo stato d’animo dei colleghi e di tutti coloro che lavorano per rendere più sicura e serena la vita degli altri. Continuate a comunicare con noi e noi saremo più forti per esserci quando ne avrete bisogno. Un forte abbraccio e buon Natale”

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab