Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Conte: “Natale? No a cenoni, veglioni, feste con abbracci tra parenti e amici”

Alla domanda su una possibile stima circa l’impatto di questo nuovo lockdown sul Pil nazionale, che ora è già a -9% sull’anno precedente, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha sfiorato anche il tema – in prospettiva – del periodo natalizio. Inteso non soltanto come momento tradizionale di acquisti e regale ma anche come cenoni, pranzi, feste e ritrovi di famiglia.

“Io non ho la palla di vetro per dire se dovremo rivedere le stime del Pil – ha premesso Conte – però è chiaro che se queste misure riusciranno a contenere il contagio, qualche spesa in più vorrei che ce la potessimo permettere nei consumi anche per il periodo natalizio, cosa che ci consentirebbe di riprendere un attimo dopo questo periodo in cui dobbiamo rifiatare”.

VIDEO DAL MINUTO 30 CIRCA

“Ottimista? Non sto pensando a un periodo natalizio con veglioni, cenoni, feste natalizie, abbracci tra parenti e amici – ha precisato il premier – Dobbiamo sempre rispettare le regole, ma se ci arriveremo con un margine di serenità, sicuramente anche la fiducia nei consumi non sarà depressa e potrmo vedere benefici economici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo