Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Rivoluzione a Como: stop auto in tutta via Milano e viale Geno nei weekend fino a settembre. Negretti: “Solo quando necessario”

“Per una migliore gestione della circolazione sia veicolare che pedonale, durante i fine settimana dei mesi estivi, considerando la vocazione turistica di Como e l’importante flusso di visitatori previsto, sono stati disposti alcuni provvedimenti che modificheranno la viabilità in convalle. Come già collaudato in precedenza, l’ordinanza fornisce degli strumenti da adottare in caso di necessità: si tratta di misure progressive e selettive, che la Polizia locale potrà modulare secondo le esigenze che saranno accertate”.

Lo fa sapere il Comune che annuncia la chiusura al traffico (quando necessario, in caso di ingorghi) anche di via Milano, in entrambe le parti Alta e Bassa.

Si legge dunque progressive e selettive. Spiega l’assessore alla Polizia Locale Elena Negretti: “Il provvedimento non sarà automatico ma attivato solo in caso di necessità, cioè quando grandi flussi di persone e auto arriveranno in città nei festivi e prefestivi”.

Via Milano chiusa alle auto, la rabbia di Vicari: “Assurdo dopo la pandemia. Commercianti nemmeno consultati. E’ la risposta del Comune a Nessi?”

Osservando quanto si è verificato negli anni passati, con l’eccezione della situazione straordinaria del 2020, è stata prevista una gestione operativa che permette di attenuare i disagi viabilistici nel fine settimana, particolarmente significativi su alcune tratte. L’intento di questa operazione è ridurre il più possibile i disagi viabilistici e gli assembramenti legati all’attrattività della città, cercando di coniugare la fruibilità dei luoghi con la sicurezza dei pedoni e con le esigenze delle attività commerciali.

“Grazie alla collaborazione di diversi settori del Comune – evidenzia ancora Negretti – abbiamo strutturato un provvedimento che fornisce gli strumenti per intervenire dove e quando necessario, tenendo conto delle tante e diverse esigenze che potranno manifestarsi in una città turistica come la nostra. Nel frattempo il Comando sta costruendo un percorso insieme alle associazioni volontarie attive sul territorio che possono apportare il proprio contributo, ed è in fase di definizione un importante accordo con Regione Lombardia e altri comuni che potrà portare a un coordinamento per la sicurezza urbana su ampia scala”.

Le misure:

Dall’1 giugno al 30 settembre dalle ore 14:00 alle 20:00 nei giorni festivi e prefestivi viene disposta (quando necessaria):

– la sospensione del transito veicolare lungo via Milano, nei tratti da piazza San Rocco a viale Roosevelt e da quest’ultimo a piazza Vittoria, in entrambi i sensi di marcia. In deroga a tale divieto, sono autorizzati al transito i veicoli del trasporto pubblico (compresi veicoli in servizio di piazza – taxi- o di noleggio con conducente – NCC – per l’espletamento del servizio), mezzi di soccorso e tecnico urgente nell’ espletamento dei servizi di emergenza (compresi quelli a servizio dei medici di base limitatamente alle visite domiciliari urgenti), veicoli in uso ai residenti e “frontisti” che dimostrino di avere la sede e posti auto su area privata con accesso carraio e/o che documentino di recarsi per il rifornimento delle ditte o dei negozi situati lungo la predetta via (servizi postali e di recapito, POSTE, SDA, DHL, etc.) nonché veicoli in uso o a servizio dei disabili che abbiano esigenza di recarsi in via Milano.

– la sospensione del transito veicolare in via Luigi Sacco;

– la sospensione del transito veicolare in viale Geno e Lungo Lario Trieste (da piazza Matteotti a Piazza De Gasperi), eccetto residenti, titolari di posti auto ed autorizzati;

– la sospensione del transito veicolare in via Rubini, eccetto residenti e titolari di posti auto nonché autorizzati all’accesso in Zona a Traffico Limitato dal varco di via Grassi;

– la soppressione della corsia preferenziale di via Aldo Moro, la quale, in deroga ai divieti esistenti, è percorribile a tutte le categorie di veicoli. Ai veicoli transitanti lungo la suddetta via, prima di impegnare l’intersezione con via Ambrosoli, è fatto obbligo di dare precedenza a quelli transitanti lungo quest’ultima e di svoltare a destra;

– lungo il percorso a quadrilatero composta da via Vittorio Emanuele (tratto da via Indipendenza a piazza Duomo), via Cinque Giornate (tratto da piazza Duomo a via Boldoni), via Luini (tratto da via Boldoni a via Indipendenza) e via Indipendenza (tratto da via Luini a via Vittorio Emanuele) è vietata la circolazione di tutte le categorie di veicoli, nonché l’utilizzo di acceleratori di andatura quali monopattini elettrici o spinti a forza muscolare, fatta eccezione per i veicoli a servizio delle persone disabili muniti di apposito contrassegno. I veicoli a motore autorizzati ad accedere ai parcheggi privati insistenti lungo l’area sopra descritta, potranno accedere e sostare nell’area alberata di piazza Roma;

– l’istituzione del divieto di fermata lungo viale Lecco nel tratto compreso tra via Sacco e l’accesso all’autosilo Valduce;

– l’istituzione del divieto di fermata lungo piazza Vittoria, via Auguadri nel tratto compreso tra la confluenza di via Milano/Cattaneo e l’ingresso dell’autosilo comunale.

La Polizia Locale verificata l’effettiva esigenza, ha facoltà di attivare progressivamente le misure disposte dal presente provvedimento, modulandone altresì l’orario di inizio e fine, predisponendo le chiusure e sovrintendendo all’eventuale posa della segnaletica anche attivando l’Ufficio Tecnico Comunale Settore Reti.

Via Milano chiusa alle auto, la rabbia di Vicari: “Assurdo dopo la pandemia. Commercianti nemmeno consultati. E’ la risposta del Comune a Nessi?”

Un commento

  1. Bene chiudere Via Milano bassa per non intasare il girone, bene aprire via Aldo Moro come sfogo per uscire dalla città (anzi, quest’ultima modifica potrebbe anche rimanere a carattere permanente).

    Il resto invece non credo avrà un impatto significativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo