Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como e Lombardia, disastri con operatore telefonico, internet o pay-tv? Ecco lo sportello controversie: come funziona

La Giunta di Regione Lombardia, con il Comitato Regionale di Controllo per le Comunicazioni (Corecom), ha dato il via libera al protocollo in materia di conciliazione extragiudiziaria delle controversie tra imprese e operatori di comunicazioni elettroniche, telefoniche e televisive.

COSA PREVEDE IL DOCUMENTO

Il protocollo l’impegno delle parti ad operare sinergicamente per la predisposizione di idonee iniziative finalizzate alla diffusione della corretta informazione alle imprese per l’utilizzo dello strumento ConciliaWeb.

GUIDESI: “STRUMENTO PER VELOCIZZARE CONTROVERSIE”

“Questo servizio – spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Guidesi – rientra nel percorso tracciato da Regione Lombardia di un supporto concreto e costante alle imprese. Considerato che il 30% delle controversie in materia di telefonia, internet, pay-tv riguardante le imprese e professionisti e che tali disservizi possono ostacolare pesantemente l’attività imprenditoriale, abbiamo ritenuto opportuno, d’intesa con il Corecom Lombardia, di uno strumento specifico per velocizzare e semplificare la soluzione di tali problemi “.

PRESIDENTE CORECOM LOMBARDIA MARIANNA SALA

“E’ un momento difficile per le nostre imprese, ne siamo consapevoli. Proprio per questo – afferma Marianna Sala presidente Corecom  – abbiamo deciso di mettere a disposizione tutta la nostra energia e professionalità per offrire un servizio gratuito ed efficace a lo ‘Sportello imprese e professioni’ nasce appunto con l’intento di aiutare tutte le imprese presenti sul territorio della Lombardia, a prescindere dalla loro dimensione, per assistere nella risoluzione delle controversie in materia di comunicazioni elettroniche, fattori queste che concorrono ad aumentare le difficoltà economiche ed amministrative, soprattutto per le piccole imprese e il mondo delle libere professioni”.

ISTITUZIONE DI UN UFFICIO DI SUPPORTO

Il documento approvato dalla Giunta prevede presso la sede di Corecom Lombardia di un ufficio di supporto e assistenza nella gestione delle procedure, denominato ‘Sportello imprese e professioni’, a disposizione gratuitamente di tutte le imprese e dei professionisti iscritti i rispettivi Ordini professionali, domiciliati in Lombardia.

PROMOZIONE DIFFUSIONE

Il testo, che ha ricevuto l’approvazione dalla Giunta, prevede la promozione e diffusione dello Sportello da parte dell’Assessorato allo Sviluppo economico nell’ambito della propria attività e delle relazioni con il sistema delle imprese, ferma restando l’autonomia operativa e funzionale dello stesso alle dipendenze del Corecom.

CHI POTRÀ UTILIZZARE LO SPORTELLO

Tutte le imprese, comprese le ditte individuali, titolari di partita Iva, con domicilio in Regione Lombardia. E inoltre i professionisti esercenti la libera professione, iscritti ai rispettivi Ordini professionali, domiciliati in Lombardia. Possono presentare istanza anche i soggetti accreditati (rappresentanti delle associazioni dei consumatori e avvocati), come previsto dal Regolamento sulle procedure di controversie tra utenti e operatori di comunicazioni.

INFO E CONTATTI – Per informazioni e contatti consultare il sito corecomlombardia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo