Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Politica

Incontro Rapinese-Como 1907. Il sindaco: “Dalla società un mega-progetto. Siamo nella stessa squadra”

Annunciato domenica mattina dal prato del campo di calcio di Bormio, dove il Como svolgerà il ritiro (qui il video), questa mattina il sindaco Alessandro Rapinese ha incontrato Danny Wise e Carlo Alberto Ludi, Direttore Generale e Ceo della società calcistica lariana. Un’ora di colloquio svoltosi nell’ufficio del sindaco a Palazzo Cernezzi. Sul tavolo ovviamente molti gli argomenti, dal nuovo impianto, alle strategie di investimento alla concessione per il team di calcio.

“Incontro proficuo e necessario. Siamo nella stessa squadra – ha commentato Rapinese – Da parte loro c’è una richiesta legittima di poter contare su una concessione lunga che permetta di poter sviluppare gli investimenti. Si tratta di 99 anni. Su questo fronte la volontà politica è piena e forte”.

Un primo passo dunque importante e un primo contatto pressoché immediato dopo la nomina del nuovo primo cittadino: “Adesso individuerò una squadra che possa seguirli e agevolare i loro primi passi. Stiamo parlando di un una società che ha idee e volontà. Si parla di un mega progetto importante per Como, per la città, per tutto. E per capire le potenzialità è sufficiente un solo dato: lo stadio è stato utilizzato solo 19 volte l’anno per 19 partite”.

“Dobbiamo e vogliamo, tutti insieme , immaginare qualcosa di differente – chiude Rapinese – Ora la faccenda passa sul piano tecnico, la volontà politica nostra è stata detta ed è chiara. Siamo nella stessa squadra”.

15 Commenti

  1. Peccato che sullo Stadio nessuno dica come stanno veramente le cose:
    1- Lo Stadio Comunale pubblico e la società Calcio Como sono due cose diverse, non una entità unica con un unico destino.
    2 – non si dice mai che un investimento privato consistente sullo stadio comunale, (che cambierebbe completamente la forma, la dimensione e la misura dell’edificio attuale, in una area speciale come la nostra), sta in piedi solo se include al suo interno la realizzazione di un centro commerciale di almeno 0,8/1,0 mq x spettatore. Quanti spettatori dovrebbe avere il nuovo stadio? 20-22.000? Fate la moltiplicazione e vedete quanto fa…..
    3- Per cui il parcheggio sotterraneo, nuovo attrattore di traffico, avrebbe anche e soprattutto quella specifica destinazione, non solo e non tanto quella riferita alle partite o ai residenti della zona.
    Per verificare la verità di queste cose basta vedere cosa è stato fatto allo stadio di Bergamo, venduto nel 2017 (e a Como i 99 anni varrebbero come una vendita) alla società Gewiss/Atalanta, e come sta andanti il loro investimento finanziario. E dopo 5 anni non sta andando benissimo, nonostante l’investimento importante della società.
    Forse prima di decidere, o di farsi abbagliare dagli ipotetici mirabolanti investimenti, sarebbe meglio valutare le esperienze di altre città italiane e estere, e considerare molto bene i vantaggi e gli svantaggi che una operazione finanziaria del genere porterebbe ai cittadini e alla città intera nel tempo .

    1. Bisognerà valutare con attenzione il nuovo progetto prima di allarmarsi inutilmente, ora è presto per fare previsioni di alcun tipo e nessuno ha mai parlato di centro commerciale e di simil Mapei stadium a Como, al massimo di un ristorante e di un hotel, per sentito dire.

    2. Sisi tutto vero ma in che modo peggiorerebbe lo stato attuale dello stadio? Cioè ci sei mai stato? O passato dalla parte del lungolago? Non capisco qual è il problema, manco gli stessimo vendendo la basilica di S Marco…
      Cosa significa poi che non sta andando benissimo lo stadio di Bergamo? Che ai Percassi non frutta soldi? Che Bergamo ci ha guadagnato poco? Quali vantaggi porta allo stato attuale ai cittadini di Como lo stadio? Quali vantaggi porterebbe una gestione di una società quale l’attuale Como calcio rispetto a quella del comune che abbiam visto come ha operato?
      Molte domande sono retoriche ma mi piacerebbe sapere la tua opinione, visto che hai la palla di cristallo.

  2. Finalmente abbiamo una società seria…vediamo di non fare scappare da Como anche loro!…cari criticoni!

  3. Egregio Sig. Sindaco,
    vanno bene i grandi progetti ma i cittadini hanno necessità immediata delle piccole cose, strade, parcheggi…
    È un mese che ho chiesto lo sfalcio di Via Mincio e nessuno si è ancora visto… Come tutti gli anni sarò costretto a farlo io per dare un po’ di decoro e di sicurezza a questa strada.
    Cordialità

  4. Mi piacerebbe capire come un Sindaco eletto dal 27% dei cittadini circa possa pensare di impegnare tutta la città con una convenzione di 99 anni… è proprio vero che l’arroganza e la superbia non gli fanno difetto!

    1. Intanto è stato votato dal 55% dei votanti, tutti gli altri si attacchino punto, funziona così la democrazia.

  5. Se la priorità è lo Stadio inizia proprio male. Dia uno sguardo alle scuole e alle strade, se gli capita di uscire dalla città murata.

    1. Al di là del fatto che l’incontro è avvenuto appena insediatosi perché coincideva con i festeggiamenti del Calcio Como per i suoi 115 anni di esistenza, dunque sull’onda dell’entusiasmo, bisogna dire che lo stadio versa nelle condizioni medesime, se non peggiori, di tante scuole e altre infrastrutture comunali. Anzi, chi parcheggia sotto di esso rischia pure di prendersi qualche calcinaccio addosso, altro che mura di Como transennate!

  6. SIAMO NELLA STESSA SQUADRA

    Superato di balzo lo scoglio del consenso politico ad una concessione lunga (anzi lunghissima, 99 anni) Como 1907 si avvia ad aprire la fase tecnica della concertazione con i funzionari comunali. Sul piatto, a fronte della modulazione nel tempo dei dichiarati impegni di investimento della società, bisognerà delineare, di volta in volta, gli immancabili ritorni certi per la Città.
    “Si parla”, spiega il neo Sindaco, “di un mega progetto importante per Como, per la città, per tutto”, e, aggiunge, “per capire […] è sufficiente un solo dato: lo stadio è stato utilizzato solo 19 volte l’anno per 19 partite”.

    Sembra che emissari del “centrodestra unito” abbiano già contattato Rapinese per prenotare lo stadio tra 4 anni, volendo tenere lì la prossima convention del futuro candidato.
    Ed è già trapelato uno degli slogan da stadio: “el centrodestra unido, jamás será vencido!”.
    Prodigi di uno stadio prossimamente anche a servizio della Città…

  7. E chiarezza da parte della Soprintendenza.
    Agevolare in tutti i modi il lavoro della proprietà senza rinunciare a indirizzare il progetto anche in funzione della città e dei residenti.

    1. Viene da ridere se pensiamo che la SOPRAINTENDENZA ha luogo a Milano. Non sanno manco che strada fare per venire a Como.

  8. Sappiamo che il Sindaco è nella stessa squadra dei dirigenti del Como. Come tutti noi del resto. Sappiamo che il Como 1907 chiede una concessione di 99anni. Si sapeva già. Sappiamo che lo Stadio è stato utilizzato 19volte in una stagione (le partite del Como nella serie B a 20squadre). E questo si poteva facilmente dedurre. Non si sa se non ha voluto dire altro, non si sa se non ha capito altro, non si sa se si è reso conto di quanto gli (e ci, ahimè) costerà l’appoggio elettorale della tifoseria organizzata. Insomma, aspettiamo il prossimo incontro…… sapremo qualcosa di più? Mah….. 😊

    1. Carissimo, la maggior parte dei tifosi del COMO arriva da fuori città, dunque quelli che lo hanno votato sono meno dei cittadini che gli hanno dato la preferenza. Fidati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo