Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Como, è record: Fratelli d’Italia e Lega si spaccano pure sulla sicurezza. Molinari: “Ottuso provincialismo”

Continua la serie di vendette e ripicche all’interno della maggioranza di centrodestra a Como. E – udite udite – persino su un tema che dovrebbe unire in particolare i due partiti della destra cittadina, Fratelli d’Italia e Lega, ha invece visto la coppia dividersi velenosamente.

Al voto, peraltro, su proposta del consigliere meloniano Sergio De Santis c’era l’impegno per il Comune ad entrare nel Forum Italiano Sicurezza Urbana di Bologna e nell’European Forum for Urban Security con sede a Parigi, al quale partecipano 250 città di tutta Europa. Insomma, pane morbido per i denti destri della coalizione.

E invece, con ogni probabilità sulla scia della spaccatura sul dormitorio (che vede FdI a favore e la Lega contraria in modo radicale) al momento di schiacciare i bottoni, la sorpresa: la proposta è stata approvata a maggioranza trasversale, ma i salviniani si sono astenuti.

Questa sera, a bocce fermi e nervi caldi, De Santis ha affidato a Facebook la propria amarezza: “Non amo polemizzare, ma le cose vanno dette. È stato un risultato ottenuto da Fratelli d’Italia grazie alla condivisione con Forza Italia, alla lista civica del Sindaco, all’Assessore alla Sicurezza di Como, con una parte dell’opposizione dialogante e priva di preconcetti. Contrari e astenuti una lista civica di minoranza e la Lega Nord”.

“Mi spiace non si comprenda, o si faccia finta di non comprendere, l’importanza di entrare in maniera propositiva, e ribadisco propositiva, in un Forum sulla Sicurezza Urbana con città come Milano, Torino, Genova, Bologna, Bari, o realtà europee come Parigi, Bruxelles, Nizza, Madrid ed altre 250 città medio grandi del continente – ha aggiunto il consigliere di Fratelli d’Italia – Ridurre tutto a una perdita di tempo, a una cosa inutile, mi irrita, ma mi irrita veramente tanto, perché la spiegazione data non in Consiglio, ma ai media, non ha nulla di politico”.

Ma ancora più pesante, benché stringato, è stato il segretario provinciale di Fratelli d’Italia, Stefano Molinari: “Bravo Sergio e bravi a tutti – ha scritto – Si cresce se si ascolta se si abbandona l’ottuso provincialismo di quelli che pensano di essere nati “imparati”. Avanti così”.

2 Commenti

  1. La Lega di salvini è nervosa, pian piano la Meloni si sta riappropriando sia al centro che al sud dei voti che erano storicamente del MSI e poi di AN, qualcuno si è accorto che facendo le stesse promesse a Sondrio e poi a Reggio Calabria qualcuno rimane scontento…

  2. Tra i tanti problemi che ha la nostra città la “sicurezza” non è, sicuramente, il più impellente. I dati sulla criminalità cittadina non sono tragici come si vorrebbe far credere e come tutto il territorio nazionale sono in costante diminuzione. Forse i reati valutari e l’evasione fiscale sono in aumento ma questo, evidentemente, è considerato meno prioritario. Evidentemente tra i promotori c’è chi pensa che gli unici che devono pagare gli stipendi agli “operatori della sicurezza” siano i lavoratori dipendenti, ma questo è un altro discorso.
    In ogni modo, partecipare al Forum Europeo sulla Sicurezza Urbana di Bologna (anche questi sovranisti si perdono nell’uso sfrenato di termini inglesi) non costa niente. Allora, perché no?
    E perché sorprendersi che la Lega non abbia votato? Per la Lega la “sicurezza” è parte integrante della campagna elettorale perenne che ci propina. Se si risolvesse il problema della sicurezza, il “guardiano di porta” non avrebbe nulla da elencare in Consiglio comunale e gli altri della “corte dei miracoli” dovrebbero cambiare il palinsesto dei loro slogan da stadio. Non possono perdere questo argomento. E’ l’unico. Bisogna essere comprensivi. Se la “sicurezza e i migranti” non fossero un problema, parlerebbero di come la Sanità lombarda ha gestito il Covid19??? Non credo proprio….
    Il Segretario di FdI dice che la Lega si comporta in modo provinciale e ottuso? Sicuramente ma il provincialismo ottuso è più in generale un problema della destra sovranista italiana ma anche questo è un altro discorso…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: